Cinema

“300”, stasera in tv il cinecomic tratto dalla graphic novel di Frank Miller

Andrà in onda stasera alle 21.04 su Mediaset 20 300“, diretto da Zack Snyder e uscito nel 2007. L’opera costituisce l’adattamento cinematografico della graphic novel di Frank Miller. Il film, presentato fuori concorso al Festival di Berlino 2007, è diventato un fenomeno pop nel giro di poco tempo, tanto che un anno dopo è uscita la parodia “3ciento – Chi l’ha duro… la vince” (“Meet the Spartans” è il titolo originale) di Jason Friedberg e Aaron Seltzer.

Inoltre, nel 2014 è uscito il prequel “300 – L’alba di un impero“, diretto da Noam Murro e con Sullivan Stapleton ed Eva Green. Per di più, Dal film è stato tratto anche il videogioco “300 in marcia per la gloria“, disponibile solo per la console PlayStation Portable. Il film “300” vede nel cast Gerard Butler, Lena Headey, David Wenham, Dominic West, Rodrigo Santoro, Vincent Regan, Andrew Tiernan, Tom Wisdom, Andrew Pleavin, Michael Fassbender e Peter Mensah.

Trama del film

Quando il re persiano Serse (Rodrigo Santoro) manda i suoi messaggeri a esigere la sottomissione di Sparta, Leonida (Gerard Butler), il re spartano, getta i messi in un pozzo. Con questa mossa, però, Leonida capisce che la guerra contro la Persia è immediata. Leonida, dunque, decide di tendere un’imboscata alle truppe di Serse nella stretta gola delle Termopili. Tuttavia, gli efori, corrotti dai Persiani, riportano allo spartano una fasulla interpretazione dell’Oracolo e gli proibiscono la guerra. Leonida, però, si svincola dal divieto degli efori e si serve di 300 soldati per difendere Sparta.

Il chroma key nel film “300”

La tecnica usata per girare “300” è il chroma key, una tecnica che realizza degli effetti di sovrapposizione di due diverse immagini o due diversi video. Attraverso essa, si può cancellare il colore di sfondo della prima immagine e cambiarlo con qualsiasi altra immagine. Zack Snyder ha utilizzato il chroma key per per riprodurre le immagini dell’originale fumetto. 

Jacky Debach

Seguici su

Facebook, InstagramMetròLa Rivista Metropolitan Magazine

Adv

Related Articles

Back to top button