ViaggiAmo

5 cose no-cost da fare a Bruxelles

Bruxelles è famosa per lo più per essere la capitale europea che ospita le sedi delle Istituzioni più importanti della Comunità Europea. E se vi dicessimo che queste, oltre ad essere visitabili sono anche ad ingresso gratuito? E se non fossero le uniche attività da fare e gli unici luoghi da visitare, completamente gratis nella capitale Belga?

Ecco una lista di 5 cose da fare a Bruxelles senza pagare il biglietto.

1. Visitare l’emiciclo del Parlamento europeo

Nell’elegante Quartier Léopold, noto anche come “Quartiere Europeo”, hanno la sede la Commissione Europea, il Consiglio Europeo ed il Parlamento. Entrare nel Parlamento per visitare l’emiciclo, ovvero il cuore pulsante dell’Unione Europea, dove i deputati di tutte le nazioni membre si riuniscono in seduta pleanaria, è gratuito.

Si può visitare l’emiciclo sia durante le sedute, sia utilizzando una guida multimediale e girando in base alle indicazioni che vengono date. Il luogo è ospitale: si ha la sensazione di entrare in un posto che un po’ ci appartiene, soprattutto quando a colpo d’occhio si riconosce la propria bandiera tra le 27.

2. Entrare nel Palais de Justice di Bruxelles

L’ingresso principale del Palazzo di Giustizia di Bruxelles si trova su Piazza Poelaert, che offre una delle più belle viste panoramiche su tutta la città. La cupola dorata dell’edificio, spicca sullo scenario prevalentemente grigio degli edifici e del cielo più tipico di Bruxelles. É dal lato sinistro della piazza che si entra nell’enorme Palais de Justice: 26.000 metri quadrati di superficie per 104 metri d’altezza.

All’interno, il palazzo mantiene ciò che promette dall’esterno: la grandiosità. L’imponente ed elegante scalinata riempie lo sguardo e soltanto in un primo momento si prende tutta la scena. Poi l’attenzione si sposta verso colonne e capitelli, balconate e soffitti, e lo sguardo si riempie di ogni elemento che riporta alla maestosità dello stile eclettico di fine 800. Il Palais de Justice è un gioiello poco turistico, ma che vale la pena visitare.

3. Girare per il quartiere Marolles

Il quartiere Marolles si trova proprio sotto Piazza Poelaert, quindi al palazzo di Giustizia di Bruxelles. É il quartiere dei negozi vintage e second hand, di antiquariato e modernariato, e del quotidiano mercatino delle pulci. Ogni lato della strada è pieno di negozietti di vario tipo: in alcuni di questi si riesce a passare a malapena dalla porta, tanta è la quantità degli abiti appesi che ci sono; in altri bisogna suonare per entrare ed è severamente proibito toccare quasi ogni cosa. In altri ancora, si possono passare in rassegna tutti i pezzi appesi e magari scovare una gonna vintage Ralph Lauren anni 2000 a soli 35 euro, oppure uno sleep dress dei ’90 nero Max Mara a 20.

4. Ammirare la Grand Place di Bruxelles

La Grand Place è la piazza centrale, nonchè la più importante di Bruxelles ed una delle più belle d’Europa. Arrivando dalla Rue de la Tete d’Or, si ha al lato destro l’Hotel de Ville, sede del comune e gioiello architettonico più antico di tutta la piazza, l’unico ad essere rimasto intatto nella struttura originaria di metà ‘400. Di fronte, c’è la Maison du Roi, che per molti anni, in passato, fu la residenza dei monarchi mentre oggi è sede del Museo della città. Ai lati della Maison du Roi sono visibili le facciate delle tante Case delle Corporazioni che danno sulla Piazza. Proprio in una di queste, Le Pigeon, al lato destro della Maison du Roi, visse Victor Hugo nel periodo di esilio in Belgio, nel 1852.

Difficile scegliere se questa piazza sia più bella di giorno, quando c’è il timido sole belga a riflettersi sui dettagli dorati delle facciate, o di notte quando le luci dei palazzi e dei locali si specchiano sulla pavimentazione in pietra.

5. Passeggiare per il Parc du Cinquantenaire

Il Parc du Cinquantenaire è un parco di circa 30 ettari, il secondo più importante di Bruxelles, che si estende a partire dal quartiere europeo. La parte più emblematica di questo parco è sicuramente l’arco di trionfo, sormontato da una quadriga in bronzo, e che tanto ricorda la Porta di Brandeburgo di Berlino.
Se sarete tanto fortunati da capitare in una bella giornata di sole a Bruxelles, passeggiare per il parco è sicuramente tra le cose da fare per riposare gli occhi, le orecchie e trovare quiete in mezzo alla vegetazione e agli animali che abitano questo parco.

Giorgia Lanciotti

Seguici su Google News

Back to top button