Games

5 Minute Mystery, giallo al museo

5 Minute Mystery – Questa volta ci spostiamo dal dungeon all’interno di un museo, per intavolare un altro gioco della serie 5 Minute edita in Italia dalla DV Games, da un’idea sempre di Connor Reid. Da 1 a 6 investigatori avranno, ovviamente, solo dai 5 ai 9 minuti di tempo per poter risolvere insieme un misterioso caso scovando il colpevole.
Si tratta infatti di un gioco collaborativo e di deduzione, in tempo reale.

5 minute mystery
Chi sarà il colpevole?- PHC Emanuele Iuliano

5 Minute Mystery – Ambientazione & Ispirazione

Sapete cos’è un MacGuffin? In un giallo, è un oggetto ignoto che fa da capro espiatorio per stilare la storia da cui scaturisce il mistero o il caso da risolvere. Pensate che fu coniato proprio da Alfred Hitchcock.

Ed è proprio un MacGuffin quello che è stato arraffato dal Museo di Tuttologia. I proprietari chiedono il nostro aiuto per acciuffare il ladro e riportargli l’opera d’arte. Ci addentreremo in tutte le stanze della struttura, alla ricerca delle possibili tracce che ha lasciato dietro di sé. Grazie all’uso di un misterioso decodificatore, potremo anche verificare che le nostre deduzioni siano corrette.

5 minute mystery
Scovare i simboli ci porterà agli indizi – PHC Emanuele Iuliano

Fascicoli, indizi e sospettati – Contenuto: Con cosa giochiamo

Per “Mystery” non abbiamo una scatola quadrata, bensì rettangolare. Peccato non poterle allineare perfettamente in una libreria super precisa (mio difetto, scusate).
Sulla copertina vi è un personaggio sospetto che cela tra le mani il prezioso bottino, mentre il Museo di Tuttologia ed il suo proprietario sono avvolti da un alone di ansia e timore.
Il contenuto:

1 decodificatore,
28 carte Sospettato,
28 tessere Colpevole,
16 tessere Indizio,
32 carte Scenario,
16 carte Fascicolo,
4 carte riassuntive,
1 regolamento.

Il protagonista della scatola è senza dubbio il decodificatore in plastica. Ricorda molto un “codex” stile “Il Codice da Vinci”. I personaggi sono tutto zoomorfi e le illustrazioni sono bellissime e ben realizzate, soprattutto quelle degli scenari. Ogni elemento dei sospettati è al suo posto per un motivo preciso!

5 minute mystery
Ecco i sospettati – PHC Emanuele Iuliano

5 Minute Mystery – Come si gioca

Nel setup è fondamentale la scelta della carta Fascicolo. Essa ci descriverà il caso da risolvere e come settare la partita. Potrebbero modificare il tempo di gioco, richiederci un indizio specifico, rivelarcene alcuni a inizio partita oppure ci indicheranno quale colpevole o colpevoli arrestare.

Dopodiché prepareremo le varie tessere Indizio e pescheremo il Colpevole (o più di uno se richiesto dal Fascicolo), distribuiremo le carte Sospettato tra i giocatori e impileremo gli Scenari da analizzare. Via al tempo! Sarà possibile anche scaricare l’apposita applicazione del gioco che dispone anche di un timer.

Il cuore del gioco sta nell’individuare, nel minor tempo possibile, i simboli che si nascondono nelle varie stanze del Museo. Dopo averli trovati, andranno riprodotti sul decodificatore. Se il risultato sarà corretto, allora otterremo un indizio del colore che preferiamo. Essi possono raffigurare un oggetto o una caratteristica.
Se uno dei lati della tessera Indizio combacia con il lato della Tessera Colpevole di quel colore, allora tutti i giocatori scartano i Sospettati che non possiedono quell’oggetto o caratteristica. Viceversa, se non dovesse combaciare, allora andremo ad escluderli per la motivazione opposta.

La partita prosegue fino a quando non vorremo eseguire un arresto, una volta che siamo sicuri del colpevole, oppure quando il tempo di gioco sarà terminato. Anche in questo caso potremo tentare un’ultima volta di indicare un colpevole, tentando la fortuna.

5 minute mystery
Le stanze del museo – PHC Emanuele Iuliano

5 Minute Mystery – Titoli di coda

La variabilità è sicuramente il punto forte di questo titolo, così come il lato estetico.
I numerosi Fascicoli permettono altrettanti setup per offrire diverse esperienze di gioco.
L’abilità più richiesta è senza dubbio il colpo d’occhio, piuttosto che la deduzione da utilizzare solo come ultima spiaggia se il tempo scade prima del necessario.

5 Minute Mystery è una immersiva corsa contro il tempo basata sulla fortuna, sulla comunicazione e sulla collaborazione.
In realtà è possibile tentare anche una partita in solitario, puntando a trovare anche solo 4 simboli sugli scenari piuttosto che 5. Altrimenti giocando da soli normalmente, il tempo non basterebbe mai.
I 5 minuti che gli danno il nome, quindi, non sono sempre quelli. Questo può variare in base alla difficoltà della partita.
Non so se possiamo parlare di una vera e propria interazione tra i giocatori, sicuramente non è di tipo strategica, ma comunque tale da valorizzare il gioco di squadra e passare del tempo insieme divertendosi. Ovviamente, anche per 5 Minute Mystery una partita tira l’altra. Se dura così poco che fai, ti accontenti solo di 1 o 2 partite?

Guardate questo simbolo dietro il sarcofago nella sala egizia! Allora il colpevole ha le piume!

Have a good game!

Emanuele Iuliano

Napoletano all'anagrafe ma viaggiatore di innumerevoli mondi grazie alla sua fantasia. I boardgames si annoverano fra le sue più grandi passioni, insieme a quella per la scrittura. Dall'unione di queste, nasce la voglia di entrare a far parte del team di Metropolitan Magazine Italia, in particolare tra i folli Unicorni di InfoNerd.
Back to top button