18.1 C
Roma
Maggio 9, 2021, domenica

“A noi gli occhi, please”: Lavoratori dello spettacolo hanno occupato il Globe Theatre di Roma

- Advertisement -

Attori, artisti, autori e lavoratori del mondo dello spettacolo hanno occupato il Globe Theatre di Roma: “A noi gli occhi, please”.

Ormai è più di un anno da quando la diffusione del Covid-19, ha messo in pausa le nostre vite e ha modificato radicalmente le nostre priorità. Per la sicurezza sanitaria è stato messo uno stop a tutto. Ma ciò, per quanto possa aver aiutato da una parte, dall’altra ha messo in ginocchio molti settori lavorativi. Uno tra questi il mondo dello spettacolo.

Globe Theatre di Roma occupato: Ecco cos’è successo

Il Globe Theatre di Roma è stato occupato da un gruppo di lavoratrici e lavoratori dello spettacolo, i quali per far sentire la loro voce, hanno scelto “A noi gli occhi, please” come motto della protesta, richiamando lo spettacolo di successo di Gigi Proietti. L’intento di questi lavoratori è far puntare i riflettori nazionali anche su questo settore, ormai da tempo dimenticato.”Non vogliamo una riapertura senza sicurezza, che ci faccia ripiombare in un mondo del lavoro ancora più incerto e privo di garanzie. Riapriamo questo spazio a tutte le precarie, a tutti gli sfruttati, per riappropriarci di un tempo di confronto e autoformazione”. Queste sono le parole che a gran voce gridano i protestanti e che in queste ore stanno facendo il giro dei social, accompagnate da una fotografia dove si vede uno striscione che recita “A noi gli occhi, please”. Ciò che reclamano con questa manifestazione è una riforma strutturale del settore e le riaperture in sicurezza. Inoltre chiedono la continuità di reddito a sostegno della categoria spettacolo dal vivo. Di fatto a differenza dei teatri pubblici questi lavoratori non hanno ricevuto alcun tipo di sostegno adeguato in questo periodo.

Resta aggiornato su tutta l’Attualità di Metropolitan Magazine, e segui la pagina Facebook.

Margherita Bianchini

© RIPRODUZIONE RISERVATA

- Advertisement -
- Advertisement -

Continua a leggere

- Advertisement -

Ultime News

- Advertisement -