Gossip e Tv

A soli 19 anni è morta Veronica Franco, emozionò tutti a Tu sì que vales

Lutto per Tu sì que vales. A soli 19 anni è morta Veronica Franco che si era presentata sul palco del talent show di canale 5 emozionando tutti cantando il brano ‘Halleluja’. Veronica stava combattendo dal 2018 contro la leucemia. Purtroppo, la dolcissima 19enne non è riuscita a vincere la sua battaglia contro la malattia che ha avuto la meglio. Occhi azzurri, sorriso dolce e una capacità straordinaria di dare corpo al brano con la sua interpretazione struggente,  ha commosso tutti e, come già detto, si è lasciata andare all’emozione lei stessa. “Dovresti darle un fazzoletto e un po’ d’acqua, che io non posso”: con queste parole Maria De Filippi si è rivolta a Castrogiovanni alla fine dell’esibizione di Veronica, che ha ringraziato per il gesto.

Sul palco di Tu sì que vales 2020, Veronica Franco aveva raccontato la sua storia. “Dopo la leucemia che mi è stata diagnosticata nel 2018 e il trapianto, ho avuto dei problemi con la chemioterapia e sono rimasta paralizzata dal collo in giù”, aveva detto Veronica. “Non è ancora finita perchè ho avuto un rigetto del trapianto”, aveva aggiunto Veronica emozionando tutta la giuria di Tu sì que vales prima con la sua storia e poi con la sua voce.

Dopo quell’esibizione, la 19enne aveva raccontato le sue emozioni in un’intervista rilasciata a La provincia di Biella.

«E’ stata un’emozione immensa – aveva raccontato la giovaneHo sempre pensato che il palco fosse casa mia, avere avuto la possibilità di esibirmi di fronte a tanta gente e davanti a una giuria così qualificata per me è stato un vero orgoglio, un’esperienza bellissima che porterò sempre con me. Sono contenta di aver ottenuto i tanto sperati “quattro sì” per poter andare ancora avanti nella trasmissione e continuare ad emozionare ed emozionarmi».

Veronica, nonostante la malattia e le difficoltà, non ha mai abbandonato la sua passione per il canto: “Guai se non avessi avuto qualcosa di bello a cui ‘aggrapparmi’ come la musica. Ringrazio la mia famiglia, il personale sanitario dell’ospedale Regina Margherita, specialmente la dottoressa Franca Fagioli e tutto il suo staff, e il grande Vanni Oddera, che mi ha accompagnata sul palco di Tu Sì Que Vales“. La giovanissima avrebbe desiderato iniziare a scrivere testi e diventare una cantante professionista, ma il suo sogno è stato spezzato per sempre.

Back to top button