Formula 1

Addio a Dietrich Mateschitz, fondatore della Red Bull

Si è spento all’età di 78 anni Dietrich Mateschitz, storico fondatore della Red Bull oltre che cofondatore della nota casa produttrice della famosa bevanda energetica di cui deteneva il 49% delle azioni. Era da tempo gravemente malato.

L’imprenditore austriaco entrò nel mondo della F1 nel 2004 rilevando la scuderia Jaguar Racing e fondando appunto la Red Bull Racing, mentre l’anno successivo rilevò anche la scuderia italiana Minardi rinominandola Scuderia Toro Rosso, team satellite di Red Bull.

Dal 2010 al 2013 il suo team vinse i mondiali costruttori e quello piloti grazie al tedesco Sebastian Vettel, ripetendosi poi nel 2021 e quest’anno con Max Verstappen (per il costruttori 2022 manca solo la matematica che può arrivare già questo weekend).

“E’ stato un uomo incredibile, gli dobbiamo tutto per quello che ha creato e ci ha permesso di fare. Aveva una grande passione per la Formula 1, oggi e domani faremo il meglio in suo onore”, queste le parole di Christian Horner, team manager della Red Bull, emozionato nel ricordarlo.

Secondo Forbes, nel 2021 è stato la 56ª persona più ricca al mondo con un patrimonio stimato in 25 miliardi di dollari.

Back to top button