Cinema

Addio a Treat Williams, star di “Hair” ed “Everwood”

L’attore statunitense Treat Williams, è morto all’età di 71 anni. Era noto, tra i vari ruoli, per aver recitato nel musical “Hair” e nella serie tv di successo degli anni Duemila “Everwood”. La causa della morte è un incidente motociclistico nel Vermont così come riferito dal suo agente Barry McPherson alla CNN.

L’attore Treat Williams morto in un Incidente stradale

Treat Williams- Photo Credits cnn.com
Treat Williams- Photo Credits cnn.com

Il celebre volto di tanto cinema hollywoodiano fine Settanta e per tutti gli Ottanta, e star tv di “Everwood”, è deceduto in seguito ad un incedente stradale. Come riportano diversi siti anglosassoni, Williams è stato sbalzato dalla sua moto nel Vermont dopo essere stato investito da un SUV. Stando ad una prima ricostruzione dei fatti, gli investigatori ritengono che il conducente di un veicolo, intento a girare, non abbia visto la moto guidata da Williams quando si è verificato l’impatto. Da un post su Facebook dei vigili del fuoco si apprende che una persona è stata trasportata in aereo in un centro medico regionale e un’altra è stata trasportata tramite ambulanza. 

Chi era Treat Williams

Nato a Rowayton, nel Connecticut, Treat ha studiato teatro al college e si è trasferito a New York poco dopo la laurea. La passione per il cinema lo ha portato ben presto ad avere il ruolo di sostituto di John Travola in “Grease”. Star nell’adattamento del regista Milos Forman del musical “Hair” nel 1979, per cui ottenne una nomination ai Golden Globe. La sua lunga carriera cinematografica, teatrale e televisiva era iniziata negli anni Settanta ed era ancora in corso. In oltre 50 anni di carriera, Williams ha interpretato oltre 130 film.

Il mondo del cinema piange l’attore

Il suo agente Barry McPherson, lo definisce come uomo meraviglioso e di talento. “I cineasti lo adoravano. È stato il cuore di Hollywood dalla fine degli anni ’70“, dice con il cuore a pezzi. Colleghi e amici piangono Williams, sostenendo che era un uomo creativo, allegro e generoso. Lo piange anche l’attore James Woods: “Io e Treat abbiamo trascorso mesi a Roma per le riprese di “C’era una volta in America”. Poteva essere piuttosto solitario durante le riprese, ma il suo buonumore e il suo senso dell’umorismo erano una manna dal cielo”.

Giulia Simonetti

Seguici su Google News

Pulsante per tornare all'inizio