Sport

AHL, al via i playoff: ecco come è andata Gara 1

Il Val Pusteria non fa sconti, Asiago inciampa malamente, Renon al di sotto delle aspettative. Ecco come è andata la prima gara dei playoff di Alps Hockey League

Quando il gioco si fa duro, i duri cominciano a giocare. Siamo partiti per la salita più ripida della stagione, quella dei playoff. Sarà tutto meno che una passeggiata piacevole quella per arrivare in vetta per alzare tra ferite e stanchezze varie il titolo. Non ci sarà tempo per fermarsi a guardare il panorama, anche perché chi si ferma è perduto. Bisogna piuttosto correre, tra il fango dello svantaggio da rimontare e la rocciosa quanto franabile parete del vantaggio da scalare e mantenere per arrivare alla vittoria, un po’ come nelle spartan races. Si fa sul serio ora, perché ogni errore può essere fatale. Siamo giunti alla prima tappa di questa rocambolesca rincorsa alla vittoria finale. Ecco dunque come si sono comportate le varie formazioni.

HK SZ Olimpija – Rittner Buam 3-0

Slovenia batte Italia per 3-0. Il Lubiana non fa prigionieri infatti e di fronte ai propri tifosi porta a casa un vero e proprio trionfo di fronte ai campioni di Italia del Rittner Buam. I secondi classificati della regular season esprimono gran bel gioco, come in tutta la stagione, ma i padroni di casa sono cinici e maltrattano l’ospite portandosi in vantaggio con Music, solidificando il tutto con il 2-0 di Zajc, per poi castigare gli avversari con la doppietta di Music che vale il 3-0.

HC Val Pusteria – S.G. Cortina Hafro 1-0

Derby delle grandi occasioni quello tra i Lupi pusteresi e il Cortina, che si è disputato al Rienzstadium di Cortina di fronte a 1350 tifosi. I locali si portano avanti Gander su assist di Vitala, ma gli ospiti non demordono e rendono più ostica del previsto questa vittoria che arriva in un finale decisamente liberatorio. Partita dalle mille occasioni che ha visto dunque ululare i Lupi nei propri boschi nel finale, ma c’è già grande attesa per il ritorno visto l’equilibrio in campo.

Migross Supermercati Asiago Hockey – HDD SIJ Acroni Jesenice 1-2

Match da cardiopalma nella splendida cornice di un coloratissimo Odegar, dal quale i giallorossi escono però sconfitti. Gli sloveni dimostrano infatti di essere in gran forma e non si fanno ipnotizzare dai veneti andando subito in vantaggio con Glavic. Rispondono i locali con il pareggio che porta la firma di Naclerio, ma il Jesenice non demorde e porta a casa Gara 1 con il goal vittoria che arriva a soli 3 minuti dalla fine.

Back to top button