Tennis

Alexander Zverev: “Ho il diabete, voglio aiutare i bambini”

Un campione sempre più impegnato nel sociale e con un cuore d’oro. Alexander Zverev conosce benissimo il diabete di tipo 1: il numero due del Ranking ATP di tennis è affetto da questa malattia del metabolismo che, oggi, non conosce ancora una cura efficace. L’organismo, o meglio il pancreas, non produce insulina e questa sostanza deve essere iniettata manualmente per consentire la sua assimilazione al corpo. Una situazione certamente complicata da vivere. Il teutonico ha reso nota la sua condizione di salute ufficializzando la nascita di una fondazione dedicata ai bambini affetti da questo problema.

Le parole di Alexander Zverev e la nascita della sua fondazione

Alexander Zverev (Credit foto – pagina Facebook Alexander Zverev)

Voglio dimostrare che si può arrivare molto lontano e che non ci sono limiti. Voglio essere un modello per le persone che sono già malate e per i bambini che possono ancora evitare la malattia con la giusta prevenzione. Quando ero piccolo non ci pensavo molto, poi ho iniziato a pensarci sempre di più. Ora, molti anni dopo e con il successo alle spalle, mi sento abbastanza a mio agio per poter rendere pubblica questa iniziativa. Sono nella situazione privilegiata di condurre la vita che ho sempre voluto condurre. Devo tutto ai miei genitori e a mio fratello, che mi hanno sempre sostenuto incondizionatamente. Adesso è molto importante per me restituire qualcosa e aiutare le persone colpite nel loro cammino“.

Con un comunicato stampa rilasciato all’agenzia di stampa Deutsche Presse Agentur, il tennista tedesco ha anche reso pubblica la nascita di una fondazione a proprio nome, la Alexander Zverev Foundation – Aufschlag gegen Diabetes, che avrà sede nella città teutonica di Amburgo e che sarà impegnata nel fornire insulina e medicinali ai bambini colpiti dalla stessa malattia del campione di tennis.

(Credit foto – pagina Facebook Alexander Zverev)

Seguici su Google News

Back to top button