Esteri

Almeno 20 civili uccisi dai talebani negli scontri nella valle del Panshir

La Bbc riferisce che almeno 20 civili sono stati uccisi nella provincia afgana del Panshir, che ha visto scontri tra i talebani e le forze di opposizione. Le comunicazioni sono state interrotte nella remota valle, rendendo difficile il lavoro dei giornalisti, ma l’emittente britannica sostiene di avere le prove di uccisioni talebane nonostante le promesse di moderazione.  Le riprese di una strada polverosa nel Panshir mostrano un uomo che indossa abbigliamento militare circondato da combattenti talebani. Risuonano colpi di arma da fuoco e lui crolla a terra. Non è chiaro se l’uomo fosse un membro dell’esercito: le uniformi da combattimento sono comuni nella regione. Nel video un passante ha insistito sul fatto che fosse un civile.

Secondo la Bbc, una delle 20 vittime era un negoziante e padre di due figli. Fonti locali hanno detto che l’uomo non sarebbe fuggito all’avanzata dei talebani, dicendo loro: “Sono solo un povero negoziante e non ho niente a che fare con la guerra”. Ma è stato arrestato, accusato di aver venduto sim card ai combattenti della resistenza. Giorni dopo il suo corpo è stato scaricato vicino a casa sua. I testimoni che hanno visto il corpo hanno detto che mostrava segni di tortura

Adv
Adv
Back to top button