Formula 1

AlphaTauri, non è stata una Sprint Race da ricordare per il team di Faenza

Non è stata una sessione di Sprint Race da ricordare per AlphaTauri, scuderia con sede nella vicina Faenza. Il Gran Premio dell’Emilia-Romagna comincerà con diverse incognite per Yuki Tsunoda, il più ottimista nel box del toro, e per Pierre Gasly che ha ammesso le diverse difficoltà di questo weekend.

AlphaTauri, le parole di Yuki Tsunoda e Pierre Gasly

Sono contento per come è andata la Sprint Race – ha ammesso con soddisfazione Yuki Tsunoda -. Ho fatto una buona partenza che mi ha consentito di guadagnare alcune posizioni. Penso sia stato il punto di svolta della mia gara, perché la partenza qui a Imola è cruciale. Sono soddisfatto dell’assetto e di come si è comportata la vettura, mi ha dato fiducia e alla fine ho potuto guadagnare un’altra posizione. Oggi il nostro ritmo è stato migliore, ma non ancora quanto le auto attorno a noi. Dobbiamo ancora tirare fuori delle performance da questo pacchetto. Ovviamente, c’è ancora del lavoro da fare per entrare in zona punti domani: stasera lavoreremo per provare a metterci in una buona posizione, vedremo come andrà la gara“.

Questo weekend non sta andando proprio come volevamo – ha ammesso Pierre Gasly dopo la Sprint Race . Zhou non mi ha dato molto spazio e quella non è una curva ideale da affrontare appaiati e così ci siamo toccati, ma è così che va alle volte. La macchina ha subito dei danni e non è stato semplice. Se domani piovesse sarebbe fantastico per noi, perché penso che con le attuali prestazioni faticheremo un po’, non abbiamo velocità in rettilineo questo fine settimana. Proveremo a studiare una strategia per fare il possibile per recuperare domani“.

Seguici su Metropolitan Magazine

(Credit foto – Scuderia AlphaTauri)

Back to top button