14.2 C
Roma
Maggio 13, 2021, giovedì

America’s Cup, Team New Zealand è implacabile: 6-3 su Luna Rossa

- Advertisement -

Il sogno di Luna Rossa è vicinissimo dall’infrangersi in mille pezzi. La marea feroce generata del leviatano di Team New Zealand, infatti, sembra essere troppo impetuosa per un’imbarcazione che, con orgoglio e capacità, ha spaventato i campioni in carica nelle prime regate per poi cedere il passo (quasi) definitivamente sul lungo percorso. Le ultime regate di ieri sera (pomeriggio ad Auckland) hanno confermato una verità che, purtroppo, sembra essere nuovamente incontrovertibile: i neozelandesi sono più forti e preparati dei pur bravissimi italiani. Il risultato di 6-3 maturato ieri mette spalle ala muro Luna Rossa: ai kiwi basta un punto per difendere con successo la coppa dell’America’s Cup.

America’s Cup: gara 9 ai neozelandesi, rinviata la 10

La gara 9 dell’America’s Cup è stata la perfetta sintesi delle altre disputate in questa edizione. Le due barche appaiate in un equilibrio difficile da spezzare, ma alla prima occasione giusta (o benevola), la zampata dell’esperto Team New Zealand ha raggelato le speranze degli italiani. La contesa è stata in sostanziale parità fino al quinto gate, con gli italiani sempre davanti, ma poi nel rush finale i neozelandesi, certamente più fortunati, hanno colto una corrente di vento più forte e sono diventati imprendibili, arrivando sul traguardo con 400 metri circa di vantaggio. Questione di vento. Questione di buona sorte. Questione di esperienza. Tutto quello che è mancato in questa 36a edizione a Luna Rossa.

Il 6-3 lascia timidamente in vita il team nostrano che, con gara 10 rinviata per assenza sostanziale di vento, potrebbe avere una flebile speranza di rimonta. I più ottimisti, certamente, sperano nel miracolo sportivo, ma la sua realizzazione è pressoché impossibile: al defender, infatti, manca solo un punticino per laurearsi nuovamente campione della competizione, mentre Luna Rossa dovrebbe primeggiare in tutte la sfide che mancano da qui alla fine delle rassegna. È più di un miraggio la coppa. Nelle prossime ore, la barca di Prada metterà a punto una strategia per tentare l’impossibile contro il leviatano chiamato Team New Zealand.

ANDREA MARI

Seguici su Metropolitan Magazine

© RIPRODUZIONE RISERVATA

- Advertisement -
- Advertisement -

Continua a leggere

- Advertisement -

Ultime News

- Advertisement -