Videogames

Among Us: da videogioco a sito d’incontri

Adv

Among Us è uno dei giochi più popolari del momento, disponibile sia su PC che su telefono. Per iPhone e Android l’applicazione è gratis, mentre per computer è disponibile al costo di 3.99 euro. In Among Us è possibile giocare con gli amici che si trovano nella stessa stanza oppure con altre persone online. Una volta iniziata la partita i giocatori dovranno capire chi tra di loro è un impostore (che ha dunque la missione di uccidere tutti gli altri). Nel gioco è quindi prevista anche una chat per confrontarsi con gli altri giocatori e capire chi possa essere l’intruso.

Among Us: un uso diverso della chat

Dopo aver giocato qualche partita capita sempre più frequentemente di trovare nella chat pubblica messaggi di persone che cercano amicizie. Di solito sono i teenager che utilizzano il gioco come un sito d’incontri, visto che le app dedicate potrebbero non essere adatte alla loro età. Con il lockdown dovuto all’emergenza sanitaria i siti d’incontri hanno rilevato un grande aumento delle iscrizioni. Infatti, se non si può uscire, l’unico modo per conoscere qualcuno è proprio tramite le piattaforme online.

Among us
Photo credit: dal web

Se su Among Us uno degli scopi è mentire, sarà saggio cercare l’anima gemella proprio lì? Nel gioco non ci si deve registrare, non è necessario inserire il proprio nome e nemmeno l’età. Quindi, quello che leggiamo in chat potrebbe essere la verità oppure potrebbe trattarsi di un impostore. In generale, la chat viene utilizzata solo per scambiarsi i numeri di cellulare o i gli account Instagram su cui le conversazioni continueranno.

Un esempio di una chat in Among Us

Sembra che l’idea di utilizzare il videogioco come un sito d’incontri sia partita da un video caricato su TikTok di un utente che flirtava con altri giocatori. Questo ha fatto partire la moda di caricare video simili e dunque di utilizzare la chat per questo scopo. Utilizzare Among Us come sito d’incontri è molto pericoloso, infatti giocando in completo anonimato, chiunque può fingere. In particolar modo per i minorenni, che potrebbero sottovalutare la cosa e non rendersi conto che internet non è un posto sicuro.

Seguici su:
Facebook
Instagram
InfoNerd

Adv
Adv
Adv
Back to top button