Basket

Andrea Cinciarini: una vita da playmaker

Oggi 21 Giugno compie 34 anni uno dei migliori playmaker italiani degli ultimi 10 anni: Andrea Cinciarini. Oggi, in occasione del suo compleanno, ripercorreremo insieme le principali esperienze della sua carriera, dalle giovanili trascorse in maglia Scavolini Pesaro alle ultime stagioni disputate da capitano dell’Olimpia Milano.

Le prime esperienze in LBA e gli anni a Reggio Emilia

Andrea Cinciarini ai tempi della Grissin Bon Reggio Emilia in azione durante il match di LegaBasket serie A1 tra Umana Reyer Venezia e Grissin Bon Reggio Emilia nel 2014
Andrea Cinciarini ai tempi della Grissin Bon Reggio Emilia in azione durante il match di LegaBasket serie A1 tra Umana Reyer Venezia e Grissin Bon Reggio Emilia nel 2014 i(Photocredits: Arturo Presotto – Iguana Press/Getty Images)

Andrea Cinciarini nasce a Cattolica il 21 Giugno 1986. Cresce nelle giovanili della Scavolini Pesaro e fa il suo esordio in LBA nel 2003 in Serie A contro Milano all’età di 17 anni. L’anno dell’effettivo approdo in LBA da giocatore di rotazione è, però, il 2007. Viene infatti messo sotto contratto dalla Sutor Montegranaro. Non riusce però mai a convincere a pieno durante l’intera esperienza nel team marchigiano. La vera svolta arriva nel 2011-2012 quando approda a Cantù. Nel team brianzolo dimostra di poter finalmente far parte di un team italiano di alto livello. Appena un anno dopo approda a Reggio Emilia, dove diventa il giocatore che oggi conosciamo. Durante questa esperienza triennale riesce persino a vincere l’EuroChallenge da MVP della competizione nel 2013-2014. L’apice lo raggiunge però nel 2014-2015 trascinando la Grissin Bon alle finali scudetto, perse 4-3 contro la Dinamo Sassari. Nel 2015 conquista anche la maglia della nazionale italiana e disputa gli Europei di quello stesso anno in maglia azzurra.

Gli ultimi anni in maglia Olimpia Milano

Andrea Cinciarini, #20 della AX Armani Exchange Olimpia Milan durante un match di Lega Basket serie A della AX Armani Exchange Olimpia Milano
Andrea Cinciarini, #20 della AX Armani Exchange Olimpia Milan durante un match di Lega Basket serie A della AX Armani Exchange Olimpia Milano (Photocredits: Giuseppe Cottini/NurPhoto via Getty Images)

Conseguenza naturale della strepitosa annata disputata nel 2014-2015 è la chiamata dell’Olimpia Milano. Il romagnolo appena approdato alla corte meneghina si distingue sin da subito per abnegazione e voglia di lottare, nonostante le statistiche non siano proprio quelle del classico go-to-guy. Proprio per questo, appena un anno dopo aver disputato la prima stagione in maglia Olimpia, viene nominato capitano e lo è ancora oggi. A 34 anni suonati è ancora una pedina importante nelle rotazioni di Milano in LBA e non fa mai mancare il proprio apporto in termini di esperienza e intelligenza cestistica quando chiamato in causa.

Per ulteriori aggiornamenti sul mondo del basket, clicca qui
Seguici sulla nostra pagina Facebook
Per tutte le news iscriviti a Metropolitan Magazine

Back to top button