14.9 C
Roma
Maggio 16, 2021, domenica

Andrea Dovizioso e Aprilia, domani il debutto

- Advertisement -

Andrea Dovizioso domani risalirà su una MotoGP. Lasciata ormai alle spalle la storia con Ducati, il forlivese sta concentrando le sue energie sul motocross. La chiamata di Aprilia però lo ha ingolosito, insieme alle buone prestazioni riscontrate da Aleix Espargaro in Qatar. I primi due round, infatti, hanno mostrato un netto passo in avanti della moto di Noale.

Domani toccherà ad Andrea Dovizioso testare la RS-GP, che oggi è partito in direzione Jerez insieme a Lorenzo Savadori, e valutare su se stesso le potenzialità della moto italiana. Sarà una tre giorni di test davvero importante per l’italiano e Aprilia stessa. A Noale serve un test rider forte e preciso nelle indicazioni. Per Andrea invece potrebbe significare spalancare la porta ad un ritorno in MotoGP in pianta stabile.

Andrea Dovizioso a Jerez per testare l’Aprilia

Tutto fa presagire che qualora il test dovesse dare esiti positivi, potrebbe partire anche a stagione in corso una collaborazione come tester. Andrea ricoprirebbe quel ruolo che è stato in passato di Bradley Smith e Lorenzo Savadori, ora impegnato al fianco di Aleix come pilota. Poter sfruttare le concessioni permetterebbe non solo a Dovi uno sviluppo praticamente illimitato con molti giorni di test, ma anche numerose wild card nel corso dell’anno. Tutto per preparare al meglio un ipotetico rientro nel 2022, quando Aprilia sarà in MotoGP con un supporto full factory, senza tralasciare la possibilità di raddoppiare l’impegno con un team satellite.

Andrea Dovizioso Aprilia
Andrea Dovizioso in scia ad Aleix Espargaro nel corso del 2020. Nel 2022 potrebbero addirittura diventare compagni di squadra – Photo Credit: motogp.com

Negli stessi giorni a Jerez (12-13-14 aprile), insieme al team Aprilia ed Andrea Dovizioso, gireranno anche Stefan Bradl con la Honda e Dani Pedrosa con la KTM. Teoricamente dovrebbe esserci anche Cal Crutchlow con la Yamaha, anche se non si hanno notizie certe. Tutta l’attenzione comunque sarà rivolta all’ex pilota Ducati. Curioso come, nella settimana del rientro di Marquez a Portimao, Andrea salirà nuovamente su una MotoGP. Una piacevole coincidenza del destino che lega ancor di più coloro che, negli ultimi anni, hanno battagliato per il titolo di campione. Con la speranza di goderci ancora le loro battaglie nel 2022.

Arriva la rivista di Motorsport Metropolitan

Il secondo numero della nostra rivista (gratuita!) targata Motorsport Metropolitan è disponibile sulla piattaforma Issuu. Scaricatela per leggere tutti i nostri contenuti esclusivi!

SEGUICI SU:

? INSTAGRAM: https://www.instagram.com/motors.mmi/
? YOUTUBE: https://www.youtube.com/channel/UCigTTOEc6pPf3YtJMj9ensw
TWITTER: https://twitter.com/Motorsport_MM
? SPOTIFY: https://open.spotify.com/show/4r2r46o8ZTBOnjzPG7Hihw
? PAGINA FACEBOOK: https://www.facebook.com/motors.mmi/
✍️ GRUPPO FACEBOOK:https://www.facebook.com/groups/763761317760397
? NEWS MOTORI: https://metropolitanmagazine.it/category/motori-sport/

Riccardo Zoppi

© RIPRODUZIONE RISERVATA

- Advertisement -
Riccardo Zoppihttps://metropolitanmagazine.it/category/motori-sport/motomondiale/
Mi chiamo Riccardo Zoppi, 25 anni, marchigiano. Vengo da Osimo (AN). Mi sono laureato ad Urbino in Scienze Geologiche ed a Siena nella laurea magistrale in Geoscienze e Geologia applicata. Nella famiglia Metropolitan mi occupo delle news e dei weekend di gara della MotoGP. La passione per i motori è nata tra il 2002 e il 2003. È stato mio padre a trasmettermi questa passione, cominciando a guardare con lui le mie prime gare in TV. La MotoGP è il mio punto forte, ma mi interesso anche di SBK, MXGP e tutte le altre categorie che prevedono la presenza di due ruote.
- Advertisement -

Continua a leggere

- Advertisement -

Ultime News

- Advertisement -