Cultura

Andy Warhol: il quadro ‘White Disaster’ venduto all’asta ad una cifra «monumentale»

L’opera “White Disaster” di Andy Warhol, è stata venduta all’asta a New York per 85,4 milioni di dollari.

‘White Disaster’ di Andy Warhol venduto all’asta per 85milioni

Andy Warhol asta White Disaster
White Disaster Andy Warhol (1963)

Si tratta di una gigantesca serigrafia, raffigurante un incidente stradale di due auto, moltiplicato per 19 volte. “White Disaster (White Car Crash 19 Times)” realizzata nel ’63 da Andy Warhol, re della Pop Art, appartiene alla famosissima serie “Death and Disasters (Morte e Disastri). Il quadro (3,6 metri), come dichiara Sotheby’s (casa d’asta), è stato venduto ad una «cifra monumentale». Un’offerta da 66milioni ha aperto l’asta, durata meno di due minuti, per poi concludersi con la martellata finale a 74 milioni di dollari. Aggiungendo le tasse, il prezzo finale è lievitato a 85,4 milioni, una delle cifre più alte mai raggiunte per un’opera di Warhol. Il quadro battuto ieri sera era già stato venduto all’asta nel 1987 per 660 mila dollari.

I record

Tra i record dell’artista si colloca “Triple Elvis (Ferus Type” (1963) venduto per 81,9 milioni nel 2014 (al terzo posto delle opere di Warhol più costose). Il record del 2013 segnato da “Silver Car Crash (Double Disaster) (105,4 milioni) è stato superato il 9 maggio scorso con il ritratto di Marilyn Monroe dal titolo “Shot sage blue Marilyn” con i suoi 195 milioni di dollari. La serie “Death and Disasters” coincide cronologicamente proprio con quella delle Marilyn. Gli anni ’60 sono per Warhol un periodo molto particolare: mostra un certa ossessione per immagini macabre e le sue creazioni prendono vita proprio da immagini di incidenti automobilistici, rivolte e suicidi raccontati sui quotidiani. 

Rossella Di Gilio

Seguici su Google News

Back to top button