Gossip e Tv

Antonio Pappano, chi è la moglie Pamela Bullock: “L’amore è arrivato col tempo”

Il maestro Antonio Pappano è sposato con la pianista americana Pamela Bullock: “Ci siamo conosciuti professionalmente e poi è nato questo sentimento profondo. Ci siamo sposati nel 1993. Non abbiamo figli. Forse sto aspettando di crescere io. Certe volte penso che continuiamo a vivere come due studenti”, ha raccontato qualche anno fa a Repubblica. Il direttore d’orchestra italo-britannico è diventato famoso anche per il suo look inconfondibile: camicia scura alla coreana e capelli mai troppo corti. A fine marzo sir Antonio Pappano è stato nominato Chief conductor (Direttore principale) della London Symphony Orchestra. Il maestro subentrerà dal 2023 a sir Simon Rattle, ma assumerà a pieno titolo l’incarico dal luglio 2024, alla scadenza del suo mandato di direttore della Royal Opera House, a Covent Garden.

Antonio Pappano, direttore d’orchestra italo-britannico, è nato a Epping, a pochi chilometri da Londra, nel 1959 da genitori italiani originari di Castelfranco in Miscano. La passione per la musica è nata in famiglia: “”C’entra molto mio padre, la sua passione per il canto. Era un tenore. Col tempo, a Londra, creò una piccola scuola di canto. E quando iniziai a suonare il pianoforte, accompagnavo spesso i cantanti nei loro esercizi”, ha raccontato a Repubblica.

Verso il 1973 si trasferisce negli USA con la famiglia, dove continua a studiare privatamente composizione, pianoforte e direzione d’orchestra. Pappano non ha mai conseguito alcun diploma e ha sempre studiato rimanendo al di fuori delle istituzioni musicali. Comincia a farsi notare grazie proprio al pianoforte e ottiene un incarico per lavorare come assistente di alcuni direttori d’orchestra ospiti all’Opera di Chicago.

Dopo diverse esperienze lavorative tra USA, Londra, Barcellona, Francoforte, Bruxelles e tantissime altre, Antonio Pappano entra nella lista dei migliori nomi di direttori di orchestra.

Ha studiato pianoforte, composizione e direzione d’orchestra negli Stati Uniti. Dal 2002 è il direttore principale della Royal Opera House, a Covent Garden. Dal 2005 dirige anche l’Orchestra romana di Santa Cecilia. Nel 2012 è stato nominato cavaliere – “Sir” – da parte della regina Elisabetta II per i servizi resi alla musica e nello stesso anno è stato anche nominato Cavaliere di Gran Croce dell’ordine al Merito della Repubblica Italiana. Nel 2015 gli è stata conferita la RPS Gold Medal – la più alta onorificenza della Royal Philharmonic Society – divenendo il 100esimo RPS Gold Medallist a partire dalla fondazione del premio, nel 1870.

Back to top button