Antonio Tajani, chi è la moglie Brunella Orecchio

Ex insegnante di educazione fisica, una donna distinta alla soglia dei 60 anni, Brunella Tajani ha saputo essere la spalla di un uomo che di carriera politica ha le spalle ne ha davvero tanta. I due si sono conosciuti durante un’uscita con una comitiva comune di amici ed è stato lui a farle il bacia mano e poi a corteggiarla come un vero uomo di un tempo avrebbe saputo fare.

Lei sogna di portarlo a ballare in discoteca come un tempo ma adesso Antonio Tajani è un uomo tutto d’un pezzo che si dedica alla sua amata politica e alla famiglia visto che Brunella gli ha regalato due figli. E’ lei che si occupa della casa e della famiglia ed è lei la misteriosa “nutrizionista” che tiene a stacchetto il marito. Lei stessa ha confermato di fare pasta poco condita e poche volte a settimana e di far prevalere nella loro dieta verdure e proteine, è così che i due si tengono in forma.

Brunella, la moglie di Antonio Tajani

Forse l’apice lo raggiungeranno proprio con l’elezione a premier alle prossime elezioni politiche e poi finalmente potranno tornare a godersi la vita tra discoteche e viaggi? Antonio Tajani ha 64 anni ed è nato a Roma, è stato ufficiale dell’aeronautica militare e membro del Partito Monarchico. Ha lavorato come giornalista e inviato per Radio Rai e per Il Giornale di Montanelli. Nel 1994 venne scelto da Silvio Berlusconi come portavoce del suo primo governo.

Nello stesso anno fu eletto per la prima volta al Parlamento europeo. Il gennaio del 2017 Tajani era stato eletto presidente del Parlamento europeo al quarto scrutinio con 351 voti, battendo il candidato del Partito Socialista Europeo (PSE) Gianni Pittella che ha ottenuto 282 voti. Tajani, che era il candidato del Partito Popolare Europeo, è un politico esperto dei meccanismi istituzionali europei e dei suoi equilibri: è stato eletto quattro volte al Parlamento ed è stato

Commissario europeo tra il 2008 e il 2014. È apprezzato per i suoi modi affabili e la sua capacità di stringere buoni rapporti con gli altri parlamentari, ma è anche criticato per la sua mancanza di carisma, per la sua vicinanza a Silvio Berlusconi e a molte lobby. Tajani è stato anche criticato per le posizioni avute in passato sulle unioni tra persone dello stesso sesso. Nel 1996 fu autore di un’interrogazione parlamentare in cui scriveva che i figli di genitori omosessuali subiscono “gravi problemi psicologici e di inserimento nella società”.

Negli ambienti delle istituzioni europee Tajani è comunque stimato da tempo, anche per via dei suoi diversi incarichi alla Commissione. Per la maggior parte del tempo l’incarico di presidente del Parlamento Europeo è soprattutto di rappresentanza, visto che gli europarlamentari si radunano in seduta plenaria solamente una volta al mese. 

“I giornali lo hanno capito già ma io non mi vogliono pronunciare perché ho promesso che non lo farò almeno fino alla vittoria il giorno delle elezioni”.

Così Silvio Berlusconi ha parlato del possibile candidato premiere di Forza Italia alle prossime elezioni. Il Presidente è incandidabile secondo la legge Severino ma questo non gli ha impedito di metterci la faccia e chiamare a raduno tutti i suoi elettori in nome di una nuova Forza Italia. Lui si è presentato come capo della forza politica ma, naturalmente non come candidato premier, ed è qui che entra in gioco proprio il presidente del Parlamento europeo Antonio Tajani.

Lo stesso Silvio Berlusconi a Matrix ieri sera ha sottolineato il fatto che il suo candidato ricopre una carica importante nel Parlamento europeo e alla fine ha rivelato che si tratta proprio di Antonio Tajani e lo stesso tweet di quest’ultimo ha poi confermato la cosa con tanto di “sì” ufficiale. Al fianco di Tajani è pronta a schierarsi la moglie, Brunella, come possibile First Lady italiana.

© RIPRODUZIONE RISERVATA