Calcio

Arezzo, basterà Cerci per salvare la panchina di Potenza?

Anche se il campionato è iniziato da poche settimane, in casa Arezzo ci sarebbe già aria di cambiamento in panchina. I toscani sono fermi a un solo punto in classifica dopo quattro giornate, frutto di tre sconfitte e un pareggio. Infatti alle due sconfitte nelle prime due di campionato (contro Feralpisalò e Perugia) e al pareggio con il Gubbio, si è aggiunta la pesantissima sconfitta interna per 3-0 contro la Virtus Verona. Mister Potenza si è assunto la responsabilità di questo pesante stop, ma la trasferta di domenica a Carpi sembra essere il crocevia per il futuro del tecnico dei toscani. Una situazione pesante sfociata, nelle ultime ore, nella dura contestazione da parte dei tifosi all’indirizzo della squadra e del club, mentre si iniziano a fare i primi nomi per il dopo Potenza.

arezzo
Autore: Giulio Cirinei
Copyright: Arretium Communication s.r.l.s.

Il debutto a Carpi?

Nell’ultima sconfitta in casa contro la Virtus Verona, in tribuna si è intravisto l’ultimo acquisto dell’Arezzo: Alessio Cerci. Il giocatore ha firmato pochi giorni fa con la società toscana, dato che il suo nome era sulla lista dei giocatori rimasti svincolati dopo il 5 ottobre. L’esterno ha disputato la sua ultima stagione alla Salernitana in Serie B, dove ha collezionato solo 10 presenze. Sono stati tanti gli infortuni che lo hanno condizionato nella sua esperienza campana, molti i problemi muscolari che lo hanno tenuto lontano dai campi. Attualmente Cerci sta seguendo un programma specifico per ritrovare la condizione fisica ideale, ovviamente mister Potenza si augura di averlo il prima possibile a disposizione. Non sappiamo se sarà già disponibile per la trasferta di Carpi, magari giocherà solo uno spezzone di gara, ma il mister affida molto del suo futuro al sinistro dell’ex Milan e Torino.

Ecco i nomi caldi per la panchina dell’Arezzo

Domenica l’Arezzo di mister Potenza sarà impegnato sul campo non facile del Carpi. Quella del Cabassi è, a tutti gli effetti, uno snodo fondamentale per il prosieguo della stagione, soprattutto per il futuro dell’allenatore. La società ha, finora, espresso la propria fiducia a Potenza, ma iniziano a farsi i primi nomi in caso di esonero. È da sottolineare che anche il ds Di Bari potrebbe rischiare qualcosa, in quanto quella di Potenza è stata una sua scelta. A dirla tutta anche il mercato del ds ha lasciato un po’ perplessi, forse salvato in extremis con l’arrivo di Pesenti e di Cerci. All’Arezzo manca ancora un difensore centrale d’esperienza, tanto che si sta vagliando il mercato degli svincolati per colmare questa falla. Dunque Carpi rappresenta l’ultima spiaggia per mister Potenza, mentre i liberi Capuano e Camplone (ma non solo) restano attenti spettatori delle gesta dei toscani.

Back to top button