Armistizio di Villafranca: l’11 luglio 1859, si incontravano gli ambasciatori dell’Impero Francese e Austro-ungarico. La firma dell’accordo pose le premesse per la fine della seconda guerra di indipendenza. Ricordando l’evento storico ed i fatti del giorno.

Armistizio di Villafranca, l’accordo fra Napoleone e Francesco Giuseppe

L’accordo concluso da Napoleone III di Francia e Francesco Giuseppe I d’Austria l’11 luglio 1859, pose le successive basi che, di conseguenza, sancirono la fine della seconda guerra d’indipendenza. L’armistizio fu voluto da un lato, da Napoleone e Vittorio Emanuele II; dall’altro da Francesco Giuseppe che riconosce l’annessione della Lombardia al Regno di Sardegna. Veneto, Trentino, Istria e Mantova rimanevano, invece, all’Austria. Cavour considerò l’armistizio un tradimento da parte della Francia, presentando immediatamente le sue dimissioni al re.

Armistizio di Villafranca, incontro fra Napoleone III e Francesco Giuseppe - Photo Credits: wikimedia
Armistizio di Villafranca, incontro fra Napoleone III e Francesco Giuseppe – Photo Credits: wikimedia

La Francia, insieme al Regno di Sardegna, era in guerra contro l’Austria: tuttavia, aveva l’impellenza di concludere il conflitto. L’auspicio era una prossima pace temendo che la guerra in atto, si allargasse all’Europa centrale. Le dimissioni di Cavour al tempo presidente del Consiglio, giunsero in quanto, lo stesso, ritenne una palese violazione del trattato di alleanza sardo-francese. Quest’ultimo prevedeva infatti la cessione al Piemonte del Lombardo-Veneto, diversamente dai termini dell’armistizio che disposero la cessione della sola Lombardia.

Eventi storici del giorno

11 luglio 1930: gli antifascisti Gioacchino Dolci e Giovanni Bassanesi sorvolano Milano lanciando 150 000 volantini contro il regime di Mussolini. Esattamente dieci anni dopo, nasce ufficialmente a Vichy un nuovo governo Francese guidato da Herni Philippe Pétain. L’11 luglio 1944 mentre gli Alleati sembrano avvicinarsi alla vittoria, Franklin Delano Roosevelt annuncia che concorrerà per il suo quarto mandato. Tuttavia, morirà dopo le prime settimane di incarico. Africa, 11 luglio 1963: vengono formalizzate le accuse di sabotaggio e tradimento verso Nelson Mandela, paladino dei diritti civili. Mentre l’11 luglio 1982, l’Italia vince la finale dei Mondiali in Spagna contro la Germania Ovest, affermandosi per la terza volta Campione del Mondo.

Scoperte scientifiche

E’ l’11 luglio 1811, quando, Amedeo Avogadro invia i suoi scritti al Journal de Physique, de Chimie et d’Histoire naturelle, discutendo sulla massa atomica e su quello che diverrà il Numero di Avogadro. Due anni più tardi, i fratelli Lumiére fanno vedere le prime rudimentali immagini di un film ad alcuni scienziati. Infine in Italia l’11 luglio 1899 è fondata la FIAT, produttrice di automobili nostrana.

© RIPRODUZIONE RISERVATA