AttualitàCronaca

Francia, arrestato italiano accusato di 160 stupri in fuga dalla Germania

È italiano ed ha 52 anni l’uomo accusato di 160 stupri. A quanto pare, fuggito dalla Germania, si era nascosto in Alsazia. Ora, però, è in carcere.

PhotoCredit: dal web

L’italiano è accusato di 160 stupri

L’uomo in questione – italiano e 52enne – è un aggressore sessuale, il quale potrebbe contare addirittura 160 vittime. La Germania – dove l’uomo, il cui nome risponderebbe a quello di Cosimo Chionna, avrebbe commesso gli stupri – ha lanciato un mandato d’arresto europeo. Il sospettato è stato fermato a Rumersheim-Le-Haut, in Alsazia.

L’uomo avrebbe abusato anche della figlia per vent’anni

L’agghiacciante ipotesi è che tale Cosimo Chionna abbia abusato sessualmente di 160 donne, a partire dalla propria figlia. Quest’ultima sarebbe vittima del padre da vent’anni, ma l’uomo potrebbe aver stuprato anche le figlie minorenni di una delle proprie compagne. Al momento è trapelato dalle forze dell’ordine francesi che le inchieste aperte a carico del sospettato in Germania siano 122, e che abbia lasciato il Paese per rifugiarsi in Alsazia.

Ora l’aggressore sessuale è in carcere

Il BNRF, ossia il National Fugitive Search Brigade, il 7 ottobre aveva ricevuto l’allarme dalla Germania della presenza di tale Cosimo Chionna in Francia. In effetti, la notizia si è rivelata fondata. Il 10 ottobre, invece, la polizia giudiziaria di Strasburgo ha iniziato ad occuparsi delle indagini; dopo 6 giorni, sono riusciti ad arrestarlo a casa di una delle sue compagne. Ora, l’aggressore sessuale è rinchiuso nella prigione di Colmar, ma a breve verrà consegnato ai tedeschi.

Resta aggiornato su tutta l’Attualità di Metropolitan Magazine, e segui la pagina Facebook.

Back to top button