Cronaca

In arrivo il ‘Bonus Bau’, un contributo per chi ha un cane

Adv

Nasce il ‘Bonus Bau‘ un contributo per chi possiede un cane ed ha difficoltà per sostenere le varie spese. Iniziativa presa dal comune di Pisa, presto si estenderà in tutta Italia

Foto dal web

‘Bonus Bau’, di cosa si tratta

Il progetto nasce a seguito della crisi economica generata dal lockdown. Si tratta di un contributo una tantum da 100 euro riservato a chi possiede un cane ed ha difficoltà per sostenere le spese veterinarie. Promotore dell’iniziativa il comune di Pisa insieme ad altri enti. Il progetto potrebbe espandersi in tutta Italia. “L’iniziativa è finalizzata alla prevenzione di patologie invalidanti per gli animali che possono essere trasmesse anche all’uomo“, recita il comunicato ufficiale del Comune. Ad emettere il buono sarà la Società della Salute di Pisa su autorizzazione del municipio. La richiesta potrà essere effettuata da chiunque presenti un Isee valido pari o superiore a 25.000 euro. Per le famiglie con 4 figli a carico il tetto è innalzato a 30.000 euro. Si potrà utilizzare al massimo per due cani. Fondamentale che il cane risulti iscritto all’anagrafe canina e che sia dotato di microchip.

Iniziativa voluta dall’assessore alle politiche sociali Gianna Gambaccini e dal consigliere comunale Alessandro Bargagna. “Il nostro obiettivo è quello di aiutare le persone in difficoltà che beneficiano della compagnia di un cane” – spiegano gli ideatori – “Avevamo pensato a quest’iniziativa già prima del Coronavirus“.

Andrea Caucci Molara

Restate aggiornati su Metropolitan Magazine Attualità. Seguiteci sulla nostra pagina Facebook

Adv
Pulsante per tornare all'inizio