Cronaca

Associazione sovversiva neonazista: perquisizioni in tutt’Italia

26 persone risultano indagate per associazione sovversiva di matrice neonazista. Dalle prime ore di questa mattina sono in corso perquisizioni domiciliari nel capoluogo campano e in altre città italiane.

Perquisizioni per associazione neonazista: 26 persone indagate

La Polizia di Stato di Napoli, su delega del Procuratore della Repubblica di Napoli, sta eseguendo delle perquisizioni domiciliari nei confronti di 26 persone. Una complessa indagine della Digos partenopea ha permesso di individuare ed indagare le 26 persone. La Digos collabora con la Direzione Centrale Polizia Prevenzione– Servizio per il contrasto dell’Estremismo e del Terrorismo Interno. Secondo quanto riporta Ansa.it, sono tutti indagati per associazione sovversiva di matrice neonazista e suprematista.

Le indagini non interessano solo la Provincia di Napoli. Altre perquisizioni sarebbero in corso nelle Province di Caserta, Avellino, Siena, Roma, Torino, Ragusa, Lecce e Ferrara. Le perquisizioni sono eseguite dai rispettivi uffici Digos, con la collaborazione della Polizia Postale e delle Comunicazioni.

Le indagini sono iniziate nel novembre 2019 e si collocano in un’ampia strategia di contrasto all’estremismo di matrice suprematista. Lo scorso giungo, 12 persone erano state indagate per reati di associazione finalizzata alla propaganda di discriminazione etica e religiosa.

Seguici anche su Facebook e Instagram

Adv
Adv
Adv
Back to top button