Calcio

Atalanta, prove di nuovo corso: “Non perderemo l’identità, Dea più forte…”

Un nuovo futuro grazie ad un’alleanza italo-americana che affonda le radici sul passato gettando un occhio fondamentale alla stabilità del domani. L’Atalanta dei miracoli guidata dalla famiglia Percassi ha ceduto il suo pacchetto di maggioranza alla cordata statunitense formata da Stephen Pagliuca. Quali sono gli obiettivi futuri della Dea con questo nuovo assetto societario? Lo ha spiegato Antonio Percassi.

Atalanta, le rassicurazioni di Percassi sul futuro della Dea

La Gazzetta dello Sport ha intervistato in esclusiva Antonio Percassi, ex presidente del club e adesso braccio destro del nuovo corso bergamasco che si è fuso con gli statunitensi di Stephen Pagliuca, imprenditore italo-americano di origini lucane, co-proprietario dei Boston Celtics, squadra americana del basket NBA. Ecco le sue parole:

Ci siamo interrogati sul futuro della squadra con lo stesso amore e responsabilità con cui lo stanno facendo la città e i tifosi – spiega Antonio Percassi -. E che le radici bergamasche non sono mai state in discussione: anzi, proprio questi valori condivisi hanno trasformato il primo contatto con Pagliuca in una partnership. È da tempo che c’è grande interesse per l’Atalanta, siamo stati corteggiati a lungo, ma siamo convinti che scegliere soci disposti a lasciarci la gestione sportiva del club, senza pretendere di rilevare l’intera quota come altri, sia stata la cosa più giusta e più seria: i migliori partner con cui guardare al futuro”.

Seguici su Metropolitan Magazine

(Credit foto – Atalanta Twitter)

Back to top button