Tennis

ATP Lione, Lorenzo Musetti elimina anche lo sloveno Bedene: è semifinale

Ci ha pensato Lorenzo Musetti a rendere un po’ meno amara la brutta sconfitta di ieri sera di Jannik Sinner. Il carrarino infatti, questa mattina, battendo in due set lo sloveno Bedene ha raggiunto la semifinale del torneo ATP di Lione, la terza in carriera sul circuito maggiore. Qui se la vedrà contro uno tra il giapponese Nishioka ed il greco Tsitsipas, numero 5 del ranking mondiale.

Prosegue il gran momento dell’azzurro sulla terra francese

Continua a splendere la stella di Lorenzo Musetti al torneo ATP di Lione. Il giovane italiano, grazie al 6-3 7-6 (2) rifilato dopo 1h e 35 minuti ad Aljaz Bedene, ha conquistato in mattinata la semifinale dell’evento francese. Per il carrarino, quella che disputerà domani all’Open Parc, sarà la terza della carriera sul circuito maggiore, dopo quella ad ottobre scorso al Sardegna Open (persa con Djere) e quella incredibile di due mesi fa ad Acapulco. Lorenzo, nel penultimo atto, potrebbe incontrare proprio colui che interruppe la sua corsa in Messico. Stiamo parlando del greco Stefanos Tsitsipas, che tra poco scenderà in campo nel suo incontro di quarti di finale contro il giapponese Nishioka. Musetti è già sicuro di fare anche un cospicuo balzo in avanti nella classifica mondiale. Attualmente infatti, grazie ad un salto di ben dodici posizioni, si trova alla posizione numero 76 (best ranking), scavalcando Stefano Travaglia al numero 5 d’Italia.

ATP Lione: l’analisi del match

Il primo set dura 38 minuti. Musetti cerca sin da subito di variare tantissimo il gioco contro un avversario che fa della solidità da fondocampo la sua arma principale. La tattica sembra pagare. Il carrarino, infatti, trova il break nel sesto gioco e con un bel turno di battuta lo consolida: 5-2 per il next gen azzurro. Bedene sembra in grande affanno ma comunque prova a restare in vita annullando un set point nell’ottavo game. Lorenzo, dal canto suo, non perde lucidità e senza problemi archivia la prima frazione: 6-3. La partenza di secondo set di Musetti è da dimenticare. Il carrarino si fa strappare il servizio dallo sloveno già nel secondo gioco. Il numero 55 del mondo sembra rinvigorito dopo il parziale appena perso e trova una grandissima solidità alla battuta.

L’italiano invece perde un po’ di spinta da fondocampo e non riesce ad impensierire praticamente mai Bedene. Nell’ottavo game la svolta. Qui l’azzurro, con il suo avversario al servizio per il set, piazza un grandissimo game di risposta e poi gioca finalmente un solido game alla battuta: 5-5. Qui succede di tutto, con il toscano che toglie per la seconda volta consecutiva il servizio al suo avversario. Lo sloveno però, con Lorenzo che serve per il match, è caparbio a sfruttare qualche leggerezza dell’italiano e ad arrampicarsi al tie-break. Qui Musetti mette la testa avanti sin dall’inizio e non ha particolari problemi a condurlo in porto. Finalmente una vittoria in due set dopo le grandi battaglie dei primi due turni vinte rispettivamente contro Auger Aliassime e Korda. Domani l’azzurro giocherà a Lione la terza semifinale della carriera.

ENRICO RICCIULLI

Photo Credit: account Twitter ufficiale degli Internazionali BNL d’Italia, @InteBNLdItalia

Back to top button