Tennis

ATP Washington, Sinner ritorna al successo: ora agli ottavi troverà Korda

Adv

Dopo un torneo di Atlanta in agrodolce (eliminazione al primo turno in singolare e trionfo in doppio con Opelka), Jannik Sinner è partito decisamente con il piede giusto al torneo ATP 500 di Washington. L’altoatesino, testa di serie numero 2, ha sconfitto in due set il finalndese Emil Ruusuvuori nel suo incontro di secondo turno. Ora per lui ci sarà agli ottavi di finale il beniamino di casa Sebastian Korda in quello che si preannuncia un match assolutamente da non perdere.

Jannik riparte da Washington: agli ottavi di finale sarà derby Next Gen contro Korda

Era il 5 giugno scorso quando Jannik Sinner (numero 24 ATP) vinse il suo ultimo match in singolare a livello di circuito maggiore. In quell’occasione si sbarazzò in tre set dello svedese Mikael Ymer al terzo turno del Roland Garros prima di arrendersi agli ottavi di finale contro Rafael Nadal. I successivi due mesi sono stati piuttosto problematici: la deludente stagione sull’erba ma soprattutto la decisione di prendersi qualche settimana di pausa per allenarsi e concentrarsi sul proprio tennis. Finalmente quest’oggi, nel secondo turno del torneo ATP 500 di Washington, il digiuno si è interrotto contro il finlandese Emil Ruusuvuori (numero 69 ATP). L’azzurro infatti, beneficiario di un bye al primo turno, ha sconfitto il giocatore scandinavo con il punteggio di 6-2 6-4 dopo 1h e 20 minuti di partita. Adesso Jannik se la vedrà agli ottavi di finale contro la promessa del tennis a stelle e strisce Sebastian Korda (numero 45 ATP).

Quest’ultimo ieri si è imposto in due set contro il canadese Pospisil nel suo match d’esordio. Lo scontro tra l’italiano ed il figlio del grande Petr sarà un vero e proprio antipasto di Next Gen ATP Finals. I due giovanissimi, infatti, si trovano rispettivamente al primo ed al terzo posto della classifica per quanto concerne la Race to Milan 2021. Quello che andrà in scena qui al Citi Open sarà inoltre il loro primo confronto diretto in assoluto. Non si può dire tuttavia che non si conoscano come testimonia la decisione di disputare insieme il torneo di doppio in questa settimana. Sinner e Korda, tra l’altro, hanno già superato un turno sconfiggendo al primo round per 13-11 al super tie-break il duo franco-americano composto da Paire e Withraw. Si sono pertanto qualificati per i quarti di finale. Qui attendono una coppia tra Kyrgios/Tiafoe (WC) oppure Dodig/Bopanna, incontro che si disputerà nella notte italiana.

ATP Washington: l’azzurro vince e convince in un match dominato sin dall’inizio

Nel primo set assistiamo ad una delle migliori versioni di Sinner in questo 2021. L’altoatesino, infatti, è spietato al servizio (zero palle break concesse) e una macchina in risposta. Il finlandese sembra inerme di fronte alla pesantezza di palla di Jannik, lui che comunque nel circuito non è noto per tirare piano. I break che decidono la frazione sono due, quelli siglati dall’azzurro nel secondo e nell’ottavo game. Il passivo, tuttavia, poteva essere ancora più pesante se solo l’italiano avesse concretizzato la palla break avuta nel sesto gioco. Si va al riposo con il tabellone che recita un rotondo 6-2 in favore del nativo di San Candido. Sinner sa benissimo quanto può valere mentalmente portare a casa questo match e nel secondo set non abbassa la guardia di un centimetro. La partita diventa godibilissima con splendide accelerazioni vincenti da una parte e dall’altra. Ancora una volta, però, il primo a piazzare l’allungo (quello decisivo) è Jannik nel decimo gioco. Bravissimo l’altoatesino, che sfrutta alla perfezione il momento di tensione del suo avversario e chiude sul 6-4 una partita che può essere veramente decisiva per il proseguo della sua stagione.

ENRICO RICCIULLI

Photo Credit: account Twitter ufficiale della Federazione Italiana Tennis, @federtennis

Adv
Adv
Adv
Back to top button