Esteri

Attacchi ucraini nel Bryansk in Russia: “Raid a Klimovo e Belgorod”

Gli elicotteri ucraini avrebbero effettuato almeno sei attacchi aerei nella regione russa di Bryansk, secondo il Comitato investigativo russo in una nota citata dalla Tass.

«Membri del servizio ucraino sono entrati illegalmente nello spazio aereo russo con due elicotteri da combattimento dotati di armi offensive pesanti. Gli ucraini sono spostati deliberatamente a bassa quota, effettuando almeno sei attacchi aerei su edifici residenziali nell’abitato di Klimovo, situato nel distretto di Klimovsky, nella regione di Bryansk», si legge nella dichiarazione.

Nuovo attacco ucraino denunciato dalla Russia. Secondo il governatore della regione di Belgorod, Vyacheslav Gladkov, citato dalla Tass, due villaggi russi nel distretto di Gaivoron al confine con l’Ucraina sarebbero stati bombardati dalle forze ucraine.

A quanto si apprende finora, non ci sarebbero vittime civili. I residenti sono stati evacuati. «Il villaggio di Spodaryushino è stato bombardato dall’Ucraina. Non ci sono state vittime civili», ha detto Gladkov su Telegram. L’Ucraina, però, nega ogni responsabilità: «I servizi speciali russi hanno lanciato un piano per compiere attacchi terroristici sul loro territorio per poi accusare l’Ucraina», ha riferito, secondo l’Unian, il Consiglio di sicurezza e difesa nazionale. Anche il governo di Kiev ha respinto le accuse di Mosca.

Intanto l’Ucraina ha annunciato la ripresa di 9 corridoi umanitari, tra cui anche a Mariupol. Secondo il servizio di frontiera ucraino, 970mila ucraini che avevano lasciato il Paese sono tornati in patria.Sono invece 4,5mln i profughi (dati Onu)

Back to top button