Attentato in Thailandia: soldato uccide militari e civili a Korat

Attentato in Thailandia: Jakrapanth Thomma, militare dell’esercito Thailandese, ha aperto il fuoco in un campo militare contro un comandante per poi fuggire e sparare contro i civili in una strada pubblica. L’attentatore è ancora in fuga.

AGGIORNAMENTO 21:47 ORA LOCALE: Secondo quanto riporta il Bangkok Post, il numero delle vittime sale a 17. Almeno 14 le persone ferite. Il militare si è trincerato al quarto piano del centro commerciale Terminal 21, tenendo un numero imprecisato di civili in ostaggio.

________________________________________________________________________

Un’immagine della videosorveglianza che mostra l’attentatore entrare armato nel centro commerciale verso le 18:00 ora locale.

Thailandia – 12 morti e un numero non ancora preciso di persone rimaste ferite. È questo il bilancio di un attentato avvenuto a Korat ad opera di Jakrapanth Thomma, militare dell’esercito Thailandese.

Secondo quanto riporta il Bangkok Post, il soldato ha sparato prima contro un comandante, Anantharot Krasaee, all’interno di un campo militare, per poi rubare un Humvee, veicolo militare da ricognizione, e concentrare la propria follia omicida nei confronti dei civili, sparando lungo una strada che porta al Terminal 21, un centro commerciale particolarmente frequentato.

Le dinamiche sono ancora tutte da accertare, così come il numero dei feriti. Al momento è noto che l’uomo, alle 19:20 ora locale, ha postato una foto che lo ritrae con il fucile in mano ed iniziato una diretta su Facebook Live per immortalare il suo folle gesto. La sua pagina è stata messa offline pochi minuti dopo.

Il tenente Thanya Kriatisarn, comandante della Seconda regione dell’esercito, ha detto che la polizia e i soldati stanno dando la caccia all’attentatore.

Dalle notizie ad ora disponibili, pare che l’attentatore sia ancora in fuga.

SEGUICI SU
FACEBOOK
TWITTER
INSTAGRAM
REDAZIONE ATTUALITA’

© RIPRODUZIONE RISERVATA