Attualità

Cos’è l’autocertificazione e come funziona?

Ieri sera, il ministro del Governo direttamente dal Palazzo Chigi, ha parlato a tutti gli italiani, dichiarando la zona rossa su tutto il territorio nazionale. Per spostarsi, bisogna compilate un’autocertificazione. Gli spostamenti che vengono ad oggi garantiti, solo esclusivamente per motivi lavorativi o personalmente importanti.

Tutte le restrizioni applicate qualche giorno fa nei confronti della Lombardia e le altre 14 province, vengono estese in tutta Italia. Restrizioni in vigore su tutto il territorio nazionale. Il ministero dell’Interno ha predisposto un modulo che si può scaricare dal sito del Viminale, va compilato ed esibito al momento del controllo.

Come funziona l’Autocertificazione in zona rossa

Secondo quanto stabilito, va evitato «ogni spostamento delle persone fisiche in entrata e in uscita»«nonché all’interno dei medesimi territori, salvo che per gli spostamenti motivati da comprovate esigenze lavorative o situazioni di necessità» o «per motivi di salute»

Insomma: posto che, come ha detto il premier, il senso del decreto si compendia nella raccomandazione a stare a casa, da martedì mattina per muoversi in Italia occorre avere un’autocertificazione. Bisognerà dimostrare che ci si muove per motivi di lavoro o per gravi esigenze sanitarie o familiari. 

Per questo il ministero dell’Interno ha predisposto un modulo che si può scaricare dal sito del Viminale (o anche qui: la parte da portare con sé è solo la pagina 3), va compilato ed esibito al momento del controllo

Back to top button