Basket

Awudu Abass, Brescia ha la sua stella

Il Coronavirus ha messo al tappeto il mondo sportivo, mentre la LBA è ad un passo dall’ufficializzare la fine anticipata della stagione. Non si affievolisce però la passione degli appassionati della pallacanestro. Oggi andremo alla scoperta di una delle “nuove” stelle del campionato, che tanto bene ha fatto fino ad ora. Ecco Awudu Abass, nuovo trascinatore della Germani Brescia.

Abass in crescita esponenziale

Awudu Abass, Brescia ha la sua stella
Awudu Abass e Luca Vitali (Germani Brescia). Photo by Ciamillo)

Awudu Abass è arrivato a Brescia all’inizio della scorsa stagione, dopo due anni con più panchina che parquet all’Olimpia Milano. La stagione 2018/2019 non è stata proprio esaltante per la Germani per vari motivi, ed Abass non ne ha propriamente giovato.

I due motivi principali sono stati gli americani non troppo propensi al gioco di Brescia (Mika e Allen mandati via anzitempo) e gli attriti tra coach Diana e la dirigenza bresciana.

Il risultato di tutto ciò è stato un’eliminazione alla prima fase dell’Eurocup e un decimo posto senza Playoff in LBA. Verso la fase finale del campionato però, dopo tre quarti di stagione con molti alti e bassi, Abass è uscito alla distanza. Il comasco ha dimostrato il suo talento, confermando il suo posto all’interno della squadra.

In questa stagione Abi Abass ha avuto ovviamente un miglioramento a livello di statistiche, ma quello che sorprende maggiormente è il suo atteggiamento in campo. La stagione di Brescia è stata fin qui ben oltre le aspettative, soprattutto grazie alla grinta del nuovo coach Vincenzo Esposito. In più la Germani ha trovato in Abass un vero leader in campo, capace di decidere le partite quando conta.

I numeri di Awudu Abass

Awudu Abass, Brescia ha la sua stella
Awudu Abass (Germani Brescia). Photo by Germani Basket Brescia

Come detto sono l’atteggiamento e la leadership di Abass ad essere migliorate notevolmente, ma sono anche le statistiche a parlare, soprattutto per le percentuali.

Abass è il miglio realizzatore della Germani Brescia con 14.1 punti realizzati in 22 partite, mentre nella scorsa stagione si fermava a 13.9. Un miglioramento minimo, ma non così minimo se si guardano appunto le percentuali.

In stagione tira con il 51% da due e con il 38.2% da tre, mentre nella passata stagione viaggiava a 49.8% da due e soprattutto 26.2% da tre. Sono praticamente 5 tentativi da due e 5 tentativi da tre a partita, mentre nella scorsa stagione erano 7.6 tentativi da due e 4 tentativi da tre.

Queste statistiche raccontano di un Abass più maturo a livello cestistico, migliorato soprattutto nella selezione dei tiri da prendere. Per quanto riguarda invece assist e rimbalzi Abi ha avuto un lieve calo: viaggia comunque a 4.4 rimbalzi e 1.3 assist a partita.

La stagione di Brescia

Dopo l’anonima stagione 2018/2019 Brescia ha cambiato rotta grazie anche al nuovo Abass. Prima dello stop per il Coronavirus, che probabilmente metterà fine alla stagione, la Germani occupava la terza piazza in LBA affiancata dall’Olimpia Milano. 28 punti conquistati, frutto di un ottimo ruolino di marcia: 14 vittorie e 7 sconfitte.

Ottima anche la campagna in Eurocup di Brescia, che al secondo tentativo ha superato la prima fase. Nella seconda fase della competizione la Germani ha invece dovuto salutare, in un girone in cui ha dovuto affrontare Patrasso, Oldenburg e i connazionali della Reyer Venezia.

Il futuro di Awudu Abass

Awudu Abass, Brescia ha la sua stella
Awudu Abass (Germani Brescia). Photo by Richard Morgano/LaPresse

Dopo una stagione di questo livello Abass avrà di certo qualche occhio di altre squadre puntato addosso. In primis della Virtus Bologna, che lo aveva già cercato durante la stagione prima che la presidentessa Bragaglio chiudesse ogni spiraglio.

Il biennale di Abass scadrà proprio quest’estate, e a Brescia si augurano con tutto il cuore che il 27enne naturalizzato italiano rimanga ancora per infiammare il PalaLeonessa. Quale sarà il futuro di Abi Abass?

Seguici su Facebook e Twitter!

Back to top button