CalcioSport

Niente Messi, ma il Barcellona sentenzia l’Inter 2-0

Barcellona non rievoca ricordi banali nella mente dei tifosi dell’Inter ma, a distanza di 8 anni dall’impresa in Champions, questa sera avrà un sapore diverso. Oggi è la notte della verità: chi si accaparrerà la vetta della classifica?

LE FORMAZIONI

BARCELLONA (4-3-3): Ter Stegen; Sergi Roberto, Piqué, Lenglet, Jordi Alba; Rakitic, Busquets, Arthur; Rafinha, Suarez, Coutinho.  All. Valverde

INTER (4-2-3-1): Handanovic; D’Ambrosio, Skriniar, Miranda, Asamoah; Brozovic, Vecino; Candreva, Borja Valero, Perisic; Icardi.  All. Spalletti

L’infortunio di Messi è un vantaggio per i nerazzurri, ma il Barca rimane il Barca – immagine di “Fox Sports”

I PRECEDENTI

Il Barcellona ha ottenuto 4 successi casalinghi su 5 contro l’Inter nelle competizioni europee, compresi i tre di Champions League senza subire gol. L’unica sconfitta in casa risale a gennaio 1970 in Coppa delle Fiere (1-2).

I Blaugrana rimangono comunque in vantaggio sui nerazzurri, con 3 vittorie su 6 precedenti contro l’Inter in Champions League (2N, 1P): l’unica sconfitta è arrivata nella famosissima semfinale d’andata nell’edizione 2009/10 (1-3).

20 Aprile 2010 e 3-1 indimenticabile al Barcellona dei marziani – immagine di “Fc Inter 1908”

LA CRONACA 

Il Camp Nou è probabilmente lo stadio più spettacolare e caldo nel panorama europeo e Barcellona-Inter non è solo la notte della verità, perché il red carpet della Champions offre la battaglia degli ex tra Icardi, Coutinho e Rafinha.

Le prime battute di gara servono come fase di studio per le squadre, ma come da previsioni il possesso rimane fisso tra i piedi dei blaugrana, mentre i nerazzurri pazientano per poi partire in contropiede.

Risultati immagini per camp nou champions league
Piccolo scorcio sul Camp Nou – immagine fonte web

La prima occasione però è targata Inter, su recupero di Brozovic al 16′: palla a Perisic sulla sinistra, doppio passo su Sergi Roberto e rasoterra per Icardi che di prima cerca di beffare Ter Stegen, ma il tiro termina sopra la traversa.

Ma ci vuole poco affinché anche il Barcellona arrivi a ridosso dell’area di rigore, creando una palla-goal colossale: corner dei catalani, cross perfetto in favore di Lenglet che schiaccia in porta ma Handanovic è reattivo e respinge.  

Risultati immagini per barcellona inter icardi
Icardi si fa già vedere in avanti – immagine di “CalcioMercato.com”

Una partita da batti e ribatti, con le squadre che cercano di farsi a male a vicenda, ma in modi diversi: prima i nerazzurri su ripartenza imbeccata da Vecino che serve Icardi, ma l’argentino si fa anticipare da Lenglet, poi su fronte opposto triangolo spettacolare tra Jordi Alba-Suarez-Rafinha, ma il tiro è centrale.

Il predominio del Barca in mezzo al campo è evidente ed è solo questione di tempo perché arrivi il vantaggio: Suarez si allontana dall’area di rigore e si inventa una palla geniale che, scavalca quanto basta Skriniar, giunge a Rafinha e con il facile piattone mancino dell’ex firma l’1-0.

Risultati immagini per barcellona inter champions
Il goal dell’ex Rafinha sblocca il match – immagine fonte web

Questo vantaggio simboleggia le difficoltà di costruzione da parte dell’Inter e di conseguenza l’insoddisfazione di Spalletti della prestazione dei suoi, mangiati completamente dagli uomini di Valverde.

La chiusura del primo tempo, su risultato di 1-0, è il miglior riassunto: la supremazia territoriale e di possesso del Barcellona attesta che il vantaggio raggiunto è meritato, mentre i nerazzurri dovranno rivedere l’operato offensivo, considerando anche i cambi a disposizione. 

Risultati immagini per spalletti
Spalletti insoddisfatto dei suoi nei primi 45′ – immagine di “Il Messaggero”

La ripresa della gara offre subito una sostituzione: fuori Antonio Candreva, decisamente sottotono stasera, e dentro Matteo Politano. Il Barca invece prosegue con gli 11 iniziali.

La sostituzione dei nerazzurri sembra funzionare, con l’Inter che preme alta e si rende pericolosa, sfiorando il goal del pareggio in 2 occasioni. Prima Borja Valero allarga per Politano che rientra, mettendo una palla tagliata velenosa ma respinta da Ter Stegen.

Poco dopo Arthur si fa scippare palla, Icardi riceve in area e serve di tacco Politano, ma l’esterno spara alto di prima, buttando all’aria una buonissima occasione.

Immagine correlata
Suarez aggancia il pallone – immagine di “mundodeportivo.com”

Tuttavia quando si getta in avanti il Barcellona è micidiale: Suarez punta e salta in area Asamoah e poi Miranda, colpendo in pieno Handanovic. Al 62′ Asamoah commette un erroraccio, servendo Lenglet, ma il n.1 nerazzurro si supera, salvando i suoi compagni.

A distanza di 28′ più recupero dal termine, Spalletti lancia in campo Lautaro Martinez per cercare di raggiungere almeno il pareggio, sbilanciandosi in avanti. 

Risultati immagini per barcellona inter lenglet
Perisic contro Sergi Roberto – immagine di “PassioneInter.com”

Ad ogni modo i padroni di casa straripano, mentre i nerazzurri boccheggiano: contropiede dalla propria area imbeccato da Arthur, Barca che giunge al limite con Suarez che schiaccia di testa, respinta, e palla a Coutinho che becca in pieno la traversa.

Valverde non si fa prendere dall’euforia del momento e capisce di doversi coprire, sostituendo il marcatore del match, Rafinha, per Semedo, e Arthur per Vidal. Spalletti d’altro canto non vuole arrendersi, cambiando uno spento Perisic per Keita Balde.

L’Inter non può più contenere gli avversari e viene trafitta nuovamente: all’ 83′ Rakitic offre un assist splendido per Jordi Alba che trafigge difesa e portiere, incrociando il 2-0.

Risultati immagini per barcellona inter jordi alba
Jordi Alba serve su un piatto il 2-0 – immagine di “Inter-News”

A pochi minuti dalla fine del match Valverde sfrutta l’ultimo cambio: dentro Munir e fuori Coutinho. Il Barca dà spettacolo, chiudendo la gara con un’ultima chance: riparte Jordi Alba, che regala un cioccolatino a Suarez, ma l’uruguaiano non lo scarta, sparando addosso Handanovic.

Triplice fischio dell’arbitro che chiude Barcellona-Inter 2-0 con goal di Rafinha e Jordi Alba. Valverde estremamente contento della prestazione dei suoi e della vetta raggiunta. 

Spalletti invece non deve buttare tutto di questa gara, viste le chance avute e la reazione mostrata dai giocatori, anche se qualcosa va sicuramente rivisto.

a cura di Yvonne Alessandro

Back to top button