Calcio

Bari, a gennaio rivoluzione in difesa?

Il Bari, dopo la vittoria di misura (con polemiche annesse) contro il Catanzaro, è alla ricerca di continuità di risultati e prestazioni. La prima parte di stagione è quasi giunta al termine, con la volata natalizia alle porte e un mercato di gennaio che risulterà (ancora una volta) decisivo. I biancorossi sono infatti secondi in classifica a sette punti dalla Ternana e possono ancora sperare nella rincorsa alla promozione. Anche i paragoni con la scorsa annata sorridono ad Auteri, che ha 4 punti in più in classifica e più gol realizzati. Il problema si manifesta però in una certa fragilità difensiva, che potrebbe portare a una rivoluzione del reparto a gennaio.

I numeri del Bari a confronto

Il Bari ha totalizzato quest’anno, come sottolineato da tuttobari.com, 26 punti in dodici giornate, quattro in più dello scorso anno. Anche la distanza dalla capolista è potenzialmente minore, considerando che le sette lunghezze dipendono anche dalla partita in più disputata dalla Ternana. I dati sorridono ai biancorossi, anche sul fronte dei gol fatti: ben 24, rispetto alle 18 dello scorso anno. Preoccupano però i numeri in difesa, con 11 gol subiti in dodici giornate, a differenza dei 9 dell’annata precedente.

Rivoluzione difensiva a gennaio?

La Gazzetta dello Sport e La Bari Calcio suggeriscono che l’idea del ds Romairone sia quella di fare qualche ritocco mirato nel reparto difensivo. Le ultime due partite si sono concluse con la porta biancorossa inviolata, indice di un netto miglioramento. Questo però non ferma la dirigenza biancorossa dall’intenzione di aggiungere un difensore più veloce, adatto al modulo di Auteri. Non è ancora possibile formulare ipotesi, ma è abbastanza chiaro chi sarà a lasciare il posto a questo possibile innesto; Corsinelli ed Esposito paiono essere i candidati più quotati a lasciare i galletti nel mercato di gennaio.

Francesco Ricapito

LEGGI TUTTI GLI ARTICOLI DELL’AUTORE

Seguici su Metropolitan Magazine

Back to top button