16.7 C
Roma
Aprile 21, 2021, mercoledì

Beppe Iachini, destino segnato: addio alla Fiorentina, pronto Prandelli

- Advertisement -

Svolta stagionale molto importante in casa Fiorentina. Rocco Commisso, presidente e patron del club di Firenze, avrebbe deciso: Beppe Iachini, attuale allenatore della compagine toscano, verrà esonerato dal ruolo di direttore della prima squadra. La volontà del proprietario americano succeduto alla famiglia Della Valle, infatti, è quella di separarsi dall’allenatore che aveva confermato a fine dello scorso campionato, governato dal Coronavirus, di Serie A. In passato, i nomi di Luciano Spalletti e Maurizio Sarri (entrambi nati in Toscana ed attualmente liberi) erano aleggiati sulla figura del mister, ma la scelta definitiva è ricaduta su un vecchio cavallo di battaglia dei viola: Cesare Prandelli, artefice di stagioni indimenticabili all’ombra di Palazzo della Signoria.

Storia d’amore Beppe Iachini-Fiorentina al capolinea: pronto Prandelli

Un inizio di campionato stentato, e l’insofferenza sempre più crescente della piazza, sono divenuti i pilastri su i quali Rocco Commisso ha costruito l’esonero di Beppe Iachini: è stato fatale al mister, il pareggio a reti bianche contro il Parma nell’ultima di Serie A. Ma la decisione di esonerarlo, la dirigenza l’aveva analizzata e presa in considerazione già da diverso tempo: dodicesimo posto in classifica con 8 punti incassati in virtù di due vittorie, due pareggi e tre sconfitte. Troppo poco per le aspettative del presidente statunitense che, quest’anno, vorrebbe tentare di tornare in Europa.

La sosta per le Nazionali è servita alla società per metabolizzare la separazione con l’attuale tecnico aprendo i discorsi, già iniziati, con il suo sostituto: incassate le difficoltà oggettive di arrivare a Luciano Spalletti e Maurizio Sarri, Rocco Commisso ha virato fortemente su Cesare Prandelli, ex tecnico della Fiorentina. Il 63enne torna molto volentieri a Firenze e l’accordo è stato raggiunto in poco tempo. Per la felicità della piazza e del tifo fiorentino che non ha mai dimenticato le stagioni d’oro vissute con il mister ex Roma e Parma.

Il comunicato del club

Ecco il lungo comunicato del club con il quale si annuncia Cesare Prandelli e si esonera Beppe Iachini:

ACF Fiorentina comunica di avere sostituito Giuseppe Iachini allenatore della Prima Squadra con Cesare Prandelli. Beppe Iachini nella passata stagione ha dovuto gestire una situazione particolarmente difficile e, in un contesto generale molto complicato, è riuscito a risollevare le sorti della squadra chiudendo il campionato al decimo posto. Purtroppo, dopo un’attenta e scrupolosa analisi dell’inizio di questa nuova stagione e dei risultati fino a oggi ottenuti, la Società ritiene che la soluzione migliore sia quella di revocare l’incarico all’attuale allenatore. Il Presidente Commisso e tutta la Dirigenza viola desiderano esprimere la propria gratitudine a Beppe Iachini e a tutto il suo staff per l’impegno e la professionalità dimostrati sin dal loro arrivo e gli augurano i migliori successi professionali per il prosieguo della carriera. Il Club viola ha scelto come suo successore Cesare Prandelli. Prandelli, nato ad Orzinuovi il 19 agosto 1957, ha già indissolubilmente legato la sua carriera da allenatore ai colori viola, guidando la Fiorentina dal 2005 al 2010, periodo durante il quale ha ottenuto ben due qualificazioni alla Champions League ed ha raggiunto una semifinale di Coppa Uefa“.

Seguici su Metropolitan Magazine

© RIPRODUZIONE RISERVATA

- Advertisement -
- Advertisement -

Continua a leggere

- Advertisement -

Ultime News

- Advertisement -