Cinema

Bernard Cribbins, attore di Doctor Who e Wombles, è morto

Bernard Cribbins, attore di Doctor Who Wombles, è morto oggi, all’età di 93 anni, ha confermato il suo agente. Ha lavorato per settant’anni, spaziando dal teatro alla televisione e ai programmi per bambini.

Celebre le sue apparizioni in Doctor Who, interpretando prima il companion Tom Campbell nel film del 1966, e poi ricoprendo il ruolo di Wilfred Mott, il nonno del personaggio di Catherine Tate, Donna Noble. L’attore era conosciuto da generazioni di bambini: ha anche interpretato il capostazione Albert Perks nel film del 1970 The Railway Children.

Come attore, comico, cantante e narratore, Bernard Cribbins si è cimentato in tutto, da Shakespeare a Jackanory e Top of the Pops. Nato a Oldham nel 1928, Cribbins lasciò la scuola a 13 anni e trovò lavoro come assistente direttore di scena in un club teatrale locale, assumendo piccoli ruoli di recitazione prima di svolgere un apprendistato presso l’Oldham Repertory Theatre. L’attore è diventato famoso nel Regno Unito per aver avuto una serie di dischi di successo negli anni ’60.

Negli anni ’70 ha ottenuto alcuni ruoli importanti sul grande schermo, tra cui quello del barman Felix Forsythe in Frenzy di Alfred Hitchcock.

Bernard Cribbins è stato anche un abile narratore e cantastorie, una carriera che ha svolta dagli anni Sessanta agli anni Novanta. Di recente, l’attore aveva girato le sue ultime scene per l’episodio speciale di Doctor Who, dedicato al 60° anniversario della serie tv, e che vedremo in onda nel 2023.

Adv

Alessia Spensierato

Alessia Spensierato, Editore (Owner & Founder) della testata giornalistica di Metropolitan Magazine. La scrittura è la sua più grande passione, ha scritto il suo primo libro"Il silenzio in un caffè" pubblicato nel 2013 tra i top ten e-book dei più venduti nello stesso anno. Nel 2014 si cimenta nella scrittura del suo secondo "One Way", ex speaker radiofonica. Il mondo del Web l'ha sempre affascinata e oggi ha cercato di unire le sue più grandi passioni creando Metropolitan Magazine. Metropolitan Magazine oggi è una testata nota sia a Roma che in Italia. Non utilizza nessun aggettivo per definirsi, per lei esistono solo parole "nuove" che nessuno sa. "Il mondo è di chi lo disegna ogni giorno in modo diverso, a volte anche senza matite."

Related Articles

Back to top button