È fuori il video di “everything i wanted” di Billie Eilish. Alla regia: Billie Eilish. Al suo fianco c’è tutto ciò che ha sempre voluto, tutto ciò che vorrà sempre.

In America, a Los Angeles, è mattina. Ed è una mattina diversa dalle altre. Billie Eilish ha appena pubblicato il video del suo ultimo singolo, “everything i wanted“.

Quando abbiamo ascoltato la canzone per la prima volta ce ne siamo innamorati subito. Poi, come facciamo sempre quando qualcosa ci piace davvero, approfondiamo e cerchiamo di capire meglio cosa c’è dietro a qualcosa che dal nulla riesce a toccarci corde che pensavamo di non avere. O di aver nascosto molto bene.

everything i wanted” è una canzone d’Amore. Una canzone d’Amore, non una canzone d’innamoramento. Non una canzone d’infatuazione. È una canzone d’Amore.
Se a qualcuno non bastassero le prime note a capire che stiamo ascoltando un pezzo diverso dal solito, è la stessa Billie Eilish a chiarircelo. All’inizio del video, quando la prima cosa che appare davanti ai nostri occhi è una frase. Anzi due:

finneas is my brother and my best friend. no matter the circumstance, we always have and always will be there for each other (finneas è mio fratello e il mio migliore amico. a prescindere dalle circostanze, ci siamo sempre stati e sempre ci saremo l’uno per l’altra).”

Chiusi in una macchina Billie Eilish e Finneas sono quasi paralizzati, immobili. Anche quando attorno a loro c’è l’oceano che li sommerge.
A muoversi solo le labbra. Per cantare frasi come “as long as I’m here no one can hurt you” (finché ci sarò io nessuno potrà farti del male). A muoversi solo le mani. Per stringersi. Mentre il mondo (l’acqua) li sommerge.

everything i wanted” andrebbe dedicata non solo ai propri fratelli o alle proprie sorelle. “everything i wanted” andrebbe dedicata a tutte le persone che sanno esserci anche quando non ci sono vicine, alle persone che non si fanno sentire tutti i giorni, alle persone che sono parte di noi, legate a noi da qualcosa che va oltre ogni infatuazione o romanticismo. “everything i wanted” andrebbe dedicata a tutte le persone che ci amano e non ce lo dicono. A tutte quelle persone che amiamo e a cui non lo diciamo.

E Billie Eilish andrebbe ascoltata in loop. E poi ancora in loop e in loop ancora.
Per fortuna che a Luglio manca solo qualche mese e che ci sono ancora biglietti disponibili per il suo live al MIND Milano Innovation District (Area Expo).


© RIPRODUZIONE RISERVATA