Beauty

Blefaroplastica: cosa bisogna sapere

Bisogna accettare il fatto che tutti noi siamo soggetti a invecchiare e questa è una cosa che non deve farci soffrire perché fa parte del ciclo della vita. Il nostro corpo quindi sarà destinato a invecchiare: una delle zone in tal senso che sarà colpita in maniera irreversibile riguarda gli occhi, soprattutto le palpebre, che cominceranno a perdere elasticità e vedranno i muscoli meno reattivi pendenti allungarsi si fermerà anche grasso in eccesso che vada ad appesantire ulteriormente lo sguardo ma si può intervenire  con la chirurgia plastica attraverso la blefaroplastica.

Questa cosa che andiamo a fare con un chirurgo plastico esperto non è solo relativa a un fatto estetico, comunque importante per via dell’autostima, ma anche per un discorso di salute perché i problemi che dicevamo prima possono provocare disagi alla vista, considerando che  una palpebra cadente inevitabilmente andrà ad ostruire il campo visivo e in alcuni casi si potrà a ridurre in maniera significativa.

 In questo modo quindi affidandoci a un chirurgo esperto non solo andiamo a ringiovanire le palpebre e quindi ci piaceremo di più davanti lo specchio ma avremo soprattutto un miglioramento della nostra vista.

Quindi  nella maggior parte dei casi si va a fare quella che si chiama blefaroplastica inferiore nel senso che ci sarà la possibilità di rimuovere la protezione dei tessuti organici eccedenti, sia che si tratti  di grasso che di pelle in eccesso.

In questo modo ci dà la possibilità di eliminare gli ostacoli che ci impediscono di vedere al meglio, ma a differenza di altri interventi di chirurgia ricostruttiva e plastica può essere quello di cui  stiamo parlando cioè  la blefaroplastica avviene in anestesia locale e non totale e nel caso la palpebra inferiore si andrà a intervenire sul solco lacrimale.

 In alcuni casi esiste anche la possibilità di effettuare un intervento non chirurgico nel senso che si andrà a iniettare acido ialuronico  con laser:quindi si ridurranno i  segni del tempo con strumenti che sono appunto alternativi rispetto al bisturi.

 Si possono ottenere degli ottimi risultati a patto di trovare un chirurgo plastico di alto livello

 L’importanza di fare una visita preventiva prima col medico di base e poi col chirurgo plastico

 Nel momento in cui si decide di fare questo passo ovviamente non lo si fa a cuor leggero: quindi bisogna andare a parlare con il tuo medico di base che riconosce al meglio il nostro stato di salute quindi ci può indicare eventualmente se potremmo avere qualche problema o qualche controindicazione.

 Ma se ci darà l’ok e ci farà stare tranquilli possiamo andare a parlare col chirurgo plastico per esporre la nostra situazione, per vedere i nostri occhi le nostre palpebre in modo che sarà lui a dirci qual è l’operazione migliore da fare e se è il caso intervenire in maniera chirurgica oppure no.

 Inoltre andremo a conoscere quelli che sono i tempi ,le procedure del trattamento o intervento chirurgico e quelli che possono essere i costi e preventivi e non possiamo dire cifre perché dipende da tanti fattori che sono qua assolutamente non descrivibili

Back to top button