Attualità

Bloweed: sensazioni, esperienze al CBD completamente green

La Cannabis sativa, per anni in Italia è stata proibita, come sappiamo, ma negli ultimi anni sta cercando, piano piano, di riaffermarsi in Italia, mettendo in primo piano quelle che sono le sue proprietà benefiche, sul benessere psicofisico dell’essere umano. Ma non solo: infatti la cannabis è utilizzabile anche per i suoi importanti utilizzi in moti settori industriali. Ma soprattutto in quest’ultimo periodo è ancora molto discussa, soprattutto per quanto riguarda le leggi che la regolamentano. Proprio per questo aziende come Bloweed cercano di offrire sul panorama nazionale un prodotto di qualità, benefico e assolutamente nel rispetto delle norme vigenti.

Bloweed: esperienze e sensazioni con il CBD 100% green

Chi si avvicina al mondo del CBD con Bloweed sa cosa prova: un mondo di sensazioni e esperienze piacevoli, verso profumi nuovi di alta qualità. Infatti l’azienda seleziona le migliori varietà disponibili sul mercato, ossia quelle con il miglior mix tra CBD, CBG, terpeni e flavonoidi, per offrire sensazioni piacevoli, soprattutto per chi si affaccia all’inizio in questo mondo, ricordando che tutto rispetta la normativa vigente.

Qualità e rispetto è al primo posto: Bloweed si prende cura del fiore, protegge i terpeni ed i cannabinoidi, avendo premura di inserire, all’interno di ogni vasetto, un regolatore di umidità a due vie, per mantenere l’umidità al 58%, e proprio per permettere che il fiore possa arrivare a destinazione, come se fosse appena appena raccolto. Questo dispositivo è un vero e proprio regolatore che utilizza acqua micellare purissima e sali ed è in grado di introdurre umidità se si scende sotto il valore desiderato ed asportarla in caso di eccesso. Avere un regolatore di umidità all’interno di ogni vasetto permetterà così mantenere la purezza del fiore ed evitare la degradazione naturale dei cannabinoidi e dei terpeni che avverrebbe con un umidità errata. E non solo: il tutto è messo in una scatola di cartone che protegge il fiore dalla luce.

Ma Bloweed sa che il nostro ambiente è sempre al primo posto, per questo il nostro pianeta è il cuore dell’azienda. Le azioni per salvaguardare il mondo sono quelle concrete, che con mano cambiano le cose. Per questo via ai packaging classici per mirare al minor impatto possibile. Bloweed presenta un packaging in vetro e cartone, che, oltre a garantire la massima tenuta di qualità dei prodotti, proteggendo l’infiorescenza da aria, umidità e luce, riduce notevolmente l’impatto ambientale. Tutte le indicazioni per lo smaltimento delle confezioni è indicato sul fondo di ogni confezione. Sul fondo delle nostre confezioni troverai le indicazioni per un corretto smaltimento.

La storia e l’idea dietro a Bloweed

Bloweed nasce dall’idea di realizzare un prodotto di nicchia e di massima qualità alla ricerca del meglio. Tutte le coltivazioni sono biologiche esclusivamente indoor o greenhouse, per permettere di avere un controllo totale di tutti i parametri (temperatura, umidità relativa dell’aria ore di luce e di buio) durante tutte le fasi biologiche della pianta, sia quella vegetativa che quella di fioritura.

Ma non solo: la fase di raccolta è davvero importante. Questa fase, esclusivamente manuale, cercando di toccare il meno possibile il fiore, in modo da asportare il meno cannabinoidi e terpeni possibili. Tutti questi accorgimenti, uno alla volta, permette di avere un prodotto dalla freschezza incredibile, che avrà mantenuto tutti i profumi e che può essere conservato ancora a lungo. Bloweed ha sempre un pensiero per l’ambiente: infatti, per ogni acquisto si riceve in omaggio un albero da piantare sulla piattaforma tree-nation in modo da compensare la co2 prodotta durante il trasporto.

Non solo infiorescenze: anche oli CBD

Oltre alle infiorescenze Bloweed ha gli oli CBD full spectrum. Per produrrli viene utilizzata la tecnica di estrazione a Co2 supercritica. La Co2 assume capacità estrattive quando passa dallo stato gassoso con bassa densità ad uno stato con più densità detto “supercritico” questa condizione può essere raggiunta mantenendo una temperatura costante di 32°C ed una pressione atmosferica di 72atm. In questa fase la Co2 assume le caratteristiche dei fluidi tra cui anche capacità estrattive. Una volta finita l’estrazione e riportata la pressione allo stato originario la Co2 torna sotto forma gassosa lasciando degli estratti super puri e concentrati. 

Questa tecnologia permette di estrarre anche composti sensibili al calore e all’ossidazione come gli acidi grassi polinsaturi (ω3, ω6), vitamine, cannabinoidi, flavonoidi, steroli, tocoferoli ed altri composti dall’alto valore aggiunto con la sicurezza di non danneggiarli. Con questo processo si otterranno estratti organoletticamente molto raffinati, inoltre al contrario dei metodi di estrazione convenzionali l’estrazione è selettiva verso i composti bioattivi ed evita di avere dei prodotti finali impuri che necessitano di successive fasi di recupero del solvente. Una volta ottenuto l’estratto di CBD dalle infiorescenze biologiche, viene disciolto in olio MCT di cocco. 

Bloweed ha scelto un trigliceride a media catena in quanto sono dei grassi saturi, che non necessita di enzimi o acidi biliari per essere digeriti, ciò consente agli MCT di arrivare subito al fegato dove vengono rapidamente digeriti ed assorbiti. Gli oli Bloweed sono a spettro completo (Full spectrum), cioè di contenere oltre al CBD anche tutti gli altri composti presenti naturalmente sul fiore della canapa. Questo permette di ottenere un effetto entourage ossia la cooperazione dei cannabinoidi con le altre sostanze presenti. La pianta funziona in maniera migliore nel suo insieme, se si cercasse di isolare ogni singolo componente non si avrebbe lo stesso effetto di quando è insieme a tutte le altre sostanze. 

Arianna

Classe '93, viene adottata dalla Capitale nel 2012. La passione per la scrittura l'ha portata qui su InfoNerd. Tra anime, manga, serie tv, musica, cinema, ama tutto ciò che sia Arte.
Back to top button