Bollettino Coronavirus, in Italia si aggrava il numero di morti tra i medici

Il nuovo bollettino Coronavirus del Ministero della Salute di della giornata di martedì 26 gennaio 2021 segnala 10.593 nuovi casi diagnosticati da 108.123 tamponi molecolari (8.4% positivi) e 131.979 test rapidi (1% positivi). 162 i pazienti che hanno fatto accesso ai reparti di terapia intensiva a fronte di 19.256 dimessi o guariti, mentre si registrano 541 decessi. Rispetto alla giornata di ieri i positivi al Covid-19 sono scesi di 9.213 unità.

Ad aggravarsi però è il numero dei decessi, soprattutto tra i medici. Infatti sale a 302 il numero dei medici morti in Italia durante la pandemia di Covid-19. Giuseppe Lauriola, odontoiatra, è l’ultima vittima ricordata dalla Fnomceo (Federazione nazionale Ordini dei medici chirurghi e odontoiatri).

Buone notizie dagli anticorpi della Eli Lilly

Arrivano buone notizie dal cocktail di anticorpi monoclonali umani della Eli Lilly, “peraltro prodotti in Italia, a Latina”, come ha spiegato Roberto Burioni, virologo dell’Università Vita-Salute San Raffaele di Milano. Questi anticorpi, infatti, ridurrebbero “il rischio di ospedalizzazione e di morte del 70% – ha aggiunto Burioni -. Da notare, nessun morto tra i pazienti trattati”. “Adesso muoviamoci”, ha sottolineato il medico.

© RIPRODUZIONE RISERVATA