20.7 C
Roma
Maggio 17, 2021, lunedì

Bollettino del 28 marzo: 19.611 nuovi casi e 297 morti

- Advertisement -

Secondo il bollettino del 28 marzo i contagi sono sono sotto quota 20 mila con meno tamponi. Il tasso di positività sale al 7,2%. Diminuiscono le vittime e aumentano ancora le degenze.

Il bollettino del 28 marzo

Il bollettino del 28 marzo ci dice che sono 19.611 i nuovi casi di Coronavirus in Italia.

Sale così ad almeno 3.532.057 il numero di persone che hanno contratto il virus Sars-CoV-2 (compresi guariti e morti) dall’inizio dell’epidemia. 

I decessi della giornata sono stati 297, per un totale di 107.933 vittime da febbraio 2020. 

Le persone guarite o dimesse sono complessivamente 2.850.889 e 17.950 quelle uscite nella giornata dall’incubo Covid.

Gli attuali positivi, ovvero i soggetti che hanno il virus, risultano essere in tutto 573.235.

I tamponi

I tamponi totali (molecolari e antigenici) sono stati 272.630, ovvero 84.524 in meno rispetto al 27 marzo.

Mentre il tasso di positività è 7,2% (l’approssimazione di 7,19%): vuol dire che su 100 tamponi eseguiti più di 7 sono risultati positivi.

Le regioni

La Lombardia è la regione più colpita per numero di nuove infezioni (+3.520 casi), con oltre 43 mila tamponi.

Con oltre 2 mila positivi giornalieri ci sono Emilia-Romagna (+2.137) e Campania (+2.095). 

Seguono con un incremento a quattro cifre: Lazio (+1.836), Puglia (+1.788), Piemonte (+1.543), Veneto (+1.404) e Toscana (+1.368). 

Tutte le altre regioni comunicano un aumento a due o tre cifre.

Le vittime

Diminuiscono le vittime: sono 297 contro le 380 del 27 marzo.

Soltanto la Valle d’Aosta ha zero lutti da due giorni, mentre il maggior numero di morti è in Lombardia (+75) ed Emilia-Romagna (+31), Toscana (+27), Sicilia (+25) e Puglia (+23).

Il sistema sanitario

Aumenta ancora la pressione sugli ospedali

I posti letto occupati nei reparti Covid ordinari sono +80, per un totale di 28.701 ricoverati

I posti letto occupati in terapia intensiva (TI) sono +44, portando il totale dei malati più gravi a 3.679

La variazione dei posti letto occupati, in area critica e non, indica il saldo tra i pazienti usciti e quelli entrati nelle ultime 24 ore

Infatti, i nuovi ingressi in rianimazione sono +217

Il maggior numero di persone entrate in TI è in Lombardia (+53), Lazio (+21), Piemonte (+20), Veneto (+19) ed Emilia-Romagna (+19).

Le persona vaccinate

Le dosi di vaccino somministrate sono oltre 9,2 milioni

I cittadini che hanno ricevuto la seconda dose sono più di 2,9 milioni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

- Advertisement -
- Advertisement -

Continua a leggere

- Advertisement -

Ultime News

- Advertisement -