Moda

Bottega Veneta, Milano Fashion Week 2023: eleganza e raffinatezza senza rinunciare al colore

Presentata la nuova collezione di Bottega Veneta alla Milano Fashion Week 2023; un tripudio di colore dai toni variopinti e screziati, senza tralasciare raffinatezza ed eleganza.

Bottega Veneta, Milano Fashion Week 2023: classe ed eleganza senza rinunciare alla modernità

Bottega Veneta milano fashion week

La passerella della sfilata di Bottega Veneta, alla Milano Fashion Week 2023, preannuncia quella che sarà una collezione dai toni sgargianti ed eleganti. Un tripudio di colore accoglie i primi modelli presentati dalla maison; look casual, sweater dai toni neutri, come il beige, ma anche il bianco, il blu e soprattutto la parola d’ordine è over. Camicie dalle fantasie e dai toni tenui si intervallano alla tinta unita, il tutto accompagnato dalle borse, anche queste, over e dagli intrecci fitti. Seguono trench dal taglio morbido, lunghi, e perfetti per la stagione primaverile in beige e bianco ottico, ma anche classici in nero. E, ancora, soprabiti satinati, così come le gonne e i pantaloni in cui si intravedono giochi di luci e movimento.

Il bianco ottico

Bottega Veneta alla Milano Fashion Week 2023 presenta una vera e propria propensione al bianco; non solo trench, ma anche sottili maglie da indossare su un jeans casual, quando l’aria si fa più tiepida. Ma il bianco capeggia anche sui vestiti eleganti: abiti appena sotto il ginocchio, fluttuanti, leggeri e satin decorati con fiori giallo pastello, o dai toni tenui, con dettagli perlescenti e cangianti, perfetti per le prime serate estive. I tessuti si fanno impalbabili, con dettagli gioiello che rimandano giochi di luce dall’aura eterea. Il bianco ottico ritorna ancora sulle borse; over, intrecciate, e dal taglio tipico della maison.

Stampe giallo e verde oliva sui vestiti da donna ma anche sui completi per uomo

La passerella si tinge di stampe che rimandano alla stagione estiva; il giallo si mescola al verde oliva e a una punta di verde palude su vestiti da donna eleganti ma, al contempo, decisamente screziati da colori intensi che, tuttavia, donano raffinatezza. I completi da uomo virano sul verde oliva, un colore dominante e deciso che dona luminosità e originalità al classico completo da uomo. Non mancano, i dettagli: le frange su pantaloni e abiti da uomo e da donna ma anche le stampe tridimensionali e dagli abbinamenti fantasiosi come il verde menta e il rosso.

Bottega Veneta, Milano Fashion Week 2023: modelli classici ma attuali

Immancabili i pezzi dal taglio classico; i tipici tailleur da donna nella tonalità del nero, ma anche champagne, sabbia e dai toni del beige e dei grigi. Completo giacca pantaloni, gonne lunghe, tubini con dettagli e abiti lunghi eleganti. Anche per l’uomo, il nero resta un must da indossare e la proposta ricade sul completo classico dal taglio rivisitato, ma sempre con un’estrema raffinatezza. E per chi vuole osare, anche completi in sabbia e nude con scollo alla coreana.

Dal pastello ai colori sgargianti: tessuti fluttuanti e dettagli piumati

Tantissime proposte per gli abiti eleganti da donna. Bottega Veneta presenta alla Milano Fashion Week 2023 proposte per tutti i gusti; abiti neri dal tessuto leggero, trasparenze romantiche e raffinate, ma anche colori sorbetto e pastello per non passare inosservate. Il giallo pastello fa da padrone, in una mise elegante, composta da una gonna dal taglio morbido e versatile. E, ancora, abiti con il classico scollo all’americana che virano dall’arancio all’azzurro, perfetti per una cerimonia estiva. Infine, dettagli piumati che donano movimento alle gonne rendendole tridimensionali, scintillanti e allo stesso tempo, di classe.

Seguici su Google News

Stella Grillo

Io sono ancora di quelli che credono, con Croce, che di un autore contano solo le opere. (Quando contano, naturalmente.) Perciò dati biografici non ne do, o li do falsi, o comunque cerco sempre di cambiarli da una volta all'altra. Mi chieda pure quello che vuol sapere e glielo dirò. Ma non le dirò mai la verità, di questo può star sicura. Italo Calvino
Back to top button