Cinema

Brendan Gleeson, da Dublino al grande schermo

29 marzo 1955: nasce a Dublino, Irlanda, Brendan Gleeson. L’attore mostra fin da molto giovane una grande passione per la recitazione. Durante gli anni delle superiori, infatti, entra a far parte del drama group della sua scuola, la St Joseph’s CBS di Fairview (Dublino). Tuttavia, comincia ad occuparsi seriamente di recitazione solo dopo aver ottenuto la laurea. Finiti gli studi alla University College Dublin, in cui si specializza in letteratura inglese e irlandese, inizia, infatti, a frequentare dei corsi di recitazione. Dopodiché, comincia la sua faticosa gavetta. Il giovane recita in produzioni locali professionali e semiprofessionali mentre lavora anche come insegnate per mantenersi.

Brendan Gleeson e la sua carriera cinematografica

Nonostante sia stata da sempre una sua grande passione, Brendan Gleeson inizia a dedicarsi totalmente alla recitazione solo a 34 anni. E’, infatti, il 1991 quando abbandona definitivamente la professione di insegnante. Ottiene la sua prima dose di celebrità attraverso la televisione. Diviene inizialmente famoso in Irlanda per il ruolo di protagonista in The Treaty (1991), un film per la televisione. La pellicola si basa su fatti storici, ossia la storia di Michael Collins, un leader del movimento indipendentista irlandese. Per questo film l’attore ottiene, nel 1992, anche il suo primo riconoscimento. Si tratta del Jacob’s Award, una sorta di Oscar irlandese che dal 1962 al 1993 ha premiato i migliori contribuiti alla televisione e alla radio.

 Brendan Gleeson nel ruolo di Michael Collins in The Treaty (1991) - Photo Credits: rte.ie
Brendan Gleeson nel ruolo di Michael Collins in The Treaty (1991) – Photo Credits: rte.ie

Inoltre, interessante è anche il fatto che l’attore affronta nuovamente la storia di Michael Collins anche in una successiva produzione. In The Treaty l’attore interpreta Collins stesso. Nel film Michael Collins (Neil Jordan, 1996) , invece, veste i panni di Liam Tobin, un stretto collaboratore del leader indipendentista.

Finalmente il successo

Dopo The Treaty, la carriera di Brendan Gleeson comincia a decollare. L’attore riesce, quindi, ad ottenere una serie di ruoli anche piuttosto rilevanti. Ad esempio, lo vediamo recitare la parte di Menelao in Troy (2004), di Hamish Campbell in Braveheart (1995) o di John C. McCloy in Mission: Impossible 2 (2000). Il ruolo che forse gli ha dato la maggiore celebrità a livello internazionale è però quello di Alastor “Malocchio” MoodyMoody è un personaggio presente sia nei libri che nell’adattamento cinematografico della saga di Harry Potter. L’attore interpreta questo ruolo in Harry Potter e il calice di fuoco (2005), Harry Potter e l’Ordine della Fenice (2007)  e Harry Poter e i Doni della Morte – Parte 1 (2010).

Brendan Gleeson come Alastor "malocchio" Moody saga cinematografica di Harry Potter - Photo Credits: popsugar.co.uk
Brendan Gleeson come Alastor “Malocchio” Moody nella saga cinematografica Harry Potter – Photo Credits: popsugar.co.uk

Tuttavia, la performance che gli è stata maggiormente riconosciuta, a livello di critica, è quella del primo ministro britannico Winston Churchill nella pellicola Into the Storm – La guerra di Churchill (2009). Questa performance gli ha fatto, infatti, guadagnare un Emmy Award nel 2009.

Seguici so MMI https://metropolitanmagazine.it/ e Il cinema di Metropolitan.

Giorgia Silvestri

Adv
Adv

Giorgia Silvestri

Classe 1995. Ho una laurea magistrale in International Jounalism conseguita alla Liverpool John Moores University e una laurea triennale in Beni Culturali ottenuta all'Università di Padova. Per Metropolitan scrivo di cinema e musica.
Adv
Back to top button