Musica

Britney Spears si ritira ufficialmente: parola del manager, che si dimette

Il manager e la popstar non hanno alcun contatto da più di due anni e mezzo

Con una lettera recapitata al padre della cantante, Larry Rudolph, manager di Britney Spears, annuncia le proprie dimissioni dopo 25 anni al fianco della popstar più famosa del mondo.

Ma il motivo non è volontario come potrebbe sembrare. Nella lettera, pubblicata in esclusiva da Deadline, Rudolph motiva la sua decisione: l’intenzione di Britney Spears di ritirarsi ufficialmente dalle scene.
I due ne avrebbero parlato in una conversazione avvenuta più di due anni e mezzo fa, occasione in cui avrebbero comunicato per l’ultima volta.

[…] Mi ha informato [Britney Spears, ndr] che voleva prendere una pausa dal lavoro a tempo indeterminato. Oggi mi sono accorto che Britney aveva ufficialmente espresso la sua intenzione di ritirarsi ufficialmente. […] Come suo manager, credo che sia nell’interesse di Britney per me dimettermi dal suo team poiché i miei servizi professionali non sono più necessari.

Larry Rudolph dichiara di non aver mai fatto parte del team di tutela della cantante, in atto da più di 13 anni, e di non essere perciò a conoscenza di alcuni dettagli – pur suggerendo di aver intuito le reali motivazioni dietro la decisione radicale di Britney Spears. Conclude la lettera così:

Sarò sempre incredibilmente orgoglioso di ciò che abbiamo realizzato nei nostri 25 anni insieme. Auguro a Britney tutta la salute e la felicità del mondo, e sarò lì per lei se avrà ancora bisogno di me, proprio come sono sempre stato.

Segui Metropolitan Magazine ovunque! Ci trovi su FacebookInstagram e Twitter!

Immagine di copertina: rollingstone.it

CHIARA COZZI

Chiara Cozzi

Laureata due volte in cinema, amante dell'horror in ogni sua forma e della cronaca nera, femminista incazzata™. Ma ho anche dei difetti.
Back to top button