Attualità

Busto Arsizio, vandali distruggono pacchi natalizi per i poveri della Caritas

Hanno aperto e distrutto una sessantina di pacchi natalizi preparati dalla Caritas per le famiglie povere del quartiere, e lo hanno fatto non per fame o per bisogno, ma per dispetto: è il gesto vergognoso compiuto nella notte tra venerdì e sabato 18 dicembre al Centro anziani di Borsano, quartiere di Busto Arsizio, in provincia di Varese. 

Busto Arsizio, distrutti da vandali i pacchi di Natale per i poveri della Caritas

“Un gesto del genere grida vergogna al cospetto di Dio. I responsabili devono pagare”, ha tuonato parlando con i cronisti de La Prealpina don Francesco Ferrante, che dal 2016 guida la parrocchia dei santi Pietro e Paolo di Borsano.

I vandali “sono entrati scassinando una porta, hanno aperto i pacchi e gettato per terra quello che hanno trovato: panettoni, pandori, ma anche gli omogeneizzati per i bambini e tutto il cibo per i poveri”.

I pacchi dono, regalati da alcuni benefattori e preparati dai volontari della Caritas, questa settimana sarebbero stati distribuiti alle famiglie indigenti del quartiere. “Persone – fa notare don Francesco – che non solo non arrivano a fine mese, ma spesso neanche a fine settimana”.

“Controlleremo nuovamente tutto il materiale: speriamo si sia salvato almeno qualcosa. Ma – conclude il parroco – dovremo buttare via quasi tutto”

Alessia Spensierato

Alessia Spensierato, Editore (Owner & Founder) della testata giornalistica di Metropolitan Magazine. La scrittura è la sua più grande passione, ha scritto il suo primo libro"Il silenzio in un caffè" pubblicato nel 2013 tra i top ten e-book dei più venduti nello stesso anno. Nel 2014 si cimenta nella scrittura del suo secondo "One Way", ex speaker radiofonica. Il mondo del Web l'ha sempre affascinata e oggi ha cercato di unire le sue più grandi passioni creando Metropolitan Magazine. Metropolitan Magazine oggi è una testata nota sia a Roma che in Italia. Non utilizza nessun aggettivo per definirsi, per lei esistono solo parole "nuove" che nessuno sa. "Il mondo è di chi lo disegna ogni giorno in modo diverso, a volte anche senza matite."
Back to top button