Poteva essere un weekend senza gioie ma la rimonta dalla P22 alla P7 ha permesso a James Calado di conquistare i primi punti in Formula E.

Calado Formula E – Il pilota Panasonic Jaguar Racing parla del suo esordio in Formula E tra delusione e felicità per la rimonta che lo ha portato a conquistare 6 punti iridati.

Calado Formula E – Round 1 tra danni e sfortune

Quella settima posizione conquistata nel Round 2 di Ad Diriyah sono stati fondamentali secondo James Calado, nuovo pilota Panasonic Jaguar Racing. Nella gara inaugurale l’inglese ha dovuto rimontare dalla 24esima posizione a seguito di un problema in qualifica, riuscendo però a conquistare solo una deludente 16esima posizione dopo il contatto con l’Audi di Daniel Abt. Durante la sessione di sabato mattina, Calado è andato a contatto con le barriere e Jaguar ha dovuto fare gli straordinari per ricostruire la vettura in tempo per le qualifiche: una monoposto non perfetta e non sistemata a dovere ha consegnato a Calado una deludente 22esima posizione.

Calado Formula E
James Calado durante la gara a Ad Diriyah – Photo Credit: Angelo Lino Balzaretti, Klamat

Una gara 2 spettacolare di James Calado lo ha portato a conquistare l’11esima posizione alla bandiera a scacchi, ma che con le penalità dovute alla procedura sotto safety car si è trasformata in una splendida rimonta fino alla settima posizione.

“Il campionato è molto complicato e sbagliare ti costa moltissimo. Sabato mattina sono andato oltre i limiti della macchina e ho danneggiato gravemente la vettura. Questa cosa non mi ha fatto sentire a mio agio in qualifica ma abbiamo recuperato molto bene in gara. Quindi, sebbene era stata riparata, il volante era a sinistra, i freni non funzionavano ed è per questo che mi sono qualificato così indietro.” – James Calado

Calado Formula E – “Poteva essere un disastro”

Il pilota Jaguar ha analizzato il suo weekend di gara definendolo molto vicino al disastro: infatti sarebbe rimasto molto deluso se non avesse conquistato almeno qualche punto.

“Ho iniziato alla grande in gara 2, ho superato alcune persone, il ritmo è stato abbastanza buono e tutto è stato davvero ben gestito. Stavo superando la gente, è vero che alcuni di loro hanno commesso errori, ma il mio ritmo era buono e fortunatamente ho segnato alcuni punti. Alla fine di quello che avrebbe potuto essere il peggior fine settimana della mia vita, non è stato poi così male. Anche Brendon [Hartley], io e Nico [Mueller] si sono tutti schiantati, ma è tutta esperienza. Sono ancora molto lontano dall’essere contento, ma la macchina era davvero buona, i ragazzi hanno fatto un ottimo lavoro nel rimettere insieme la macchina.” – James Calado

Calado Formula E
James Calado durante la gara a Ad Diriyah – Photo Credit: Angelo Lino Balzaretti, Klamat

SEGUICI SU :

© RIPRODUZIONE RISERVATA