Calcio

Calciomercato Empoli, salvezza ormai certa: tante le cessioni a gennaio?

Pochi giorni, ormai, alla fine delle trattative invernali di mercato. Poco meno di sette giorni per cercare di migliorare la rosa delle squadre. Obiettivo: mettere una toppa sugli errori commessi nelle trattative estive o soddisfare le necessità emerse in questa prima metà di stagione. La finestra di riparazione è un vero e proprio incubo per tutti i direttori sportivi sparsi in giro per l’Italia e l’Europa: pochi giorni, calciatori su piazza limitati e riluttanza nel cedere, infatti, rendono poco semplice il lavoro degli addetti alle trattative. Il periodo pandemico governato dal Coronavirus, che ha ripreso vigore con la sua variante Omicron, rende ancor più complicata questa sessione così indecifrabile. Dalla Serie A alla Serie C (passando per gli altri campionati europei), tutti i club cercano di sondare il terreno delle trattative in cerca di occasioni per il presente o di colpi in vista di una futura programmazione. Nello specifico, il calciomercato dell’Empoli potrebbe dismettere diversi asset tra i titolari di Aurelio Andreazzoli.

Calciomercato Empoli, la certezza della permanenza potrebbe portare diversi addii

Ventinove punti incassati in ventitré giornate di Serie A. Più dodici sul Cagliari attualmente terzultimo. Potrebbe non servire arrivare a quota 40 per certificare la salvezza: 35 lunghezze, in questo senso, potrebbero anche bastare. Il grande girone d’andata dell’Empoli di Aurelio Andreazzoli e la salvezza quasi conquistata permettono al club di privarsi di qualche titolarissimo con l’obiettivo di incassare e reinvestire in estate.

Fabiano Parisi e Nedim Bajrami interessano fortemente al Napoli che potrebbe, anche, anticipare i tempi e portarli direttamente all’ombra del Vesuvio a gennaio. Samuele Ricci è ad un passo dal Torino con la formula del prestito con obbligo di riscatto, mentre Szymon Zurkowski e Mattia Viti potrebbe finire alla Fiorentina che, intanto, osserva anche la situazione Andrea Pinamonti.

Seguici su Metropolitan Magazine

(Photo credits: Empoli FC)

Back to top button