Calcio

Calciomercato e contratti: le nuove regole della Fifa

Calciomercato, la Fifa impone nuove scadenze. L’emergenza Coronavirus, con il blocco ai campionati che ne è seguito, ha comportato un notevole rimpasto dei calendari. Il massimo organo del calcio ha agito di conseguenza e oggi, attraverso un comunicato ufficiale, ha stabilito le nuove date d’inizio del calciomercato, prorogando altresì la data di scadenza dei contratti fino al termine della stagione.

Calciomercato e contratti: la Fifa stabilisce le nuove scadenze

L’emergenza Coronavirus fa sentire il suo impatto effettivo anche sul calciomercato e sui contratti dei giocatori. Con il blocco di tutti i campionati i tempi della stagione in corso si sono irrimediabilmente dilatati, e si è ancora ben lontani dal fissare una deadline in tal senso.

Una simile situazione avrà ovviamente ripercussioni sul naturale svolgimento del mercato estivo che, in Europa, ha inizio il primo luglio. Impossibile, però, stravolgere gli organici con la stagione ancora in pieno svolgimento. La Fifa è allora intervenuta attraverso un comunicato ufficiale nel quale ha reso noto che l’inizio del calciomercato verrà procrastinato alla fine della stagione regolare.

Questo il testo della nota:

Per quanto riguarda le finestre di calciomercato, è necessario, di nuovo, adeguare la normativa originale alle nuove circostanze. Di conseguenza, la FIFA sarà flessibile e consentirà di spostare le finestre di calciomercato in modo che cadano tra la fine della vecchia stagione e l’inizio della nuova stagione.
Allo stesso tempo, la FIFA cercherà di garantire, ove possibile, un livello generale di coordinamento e terrà anche conto della necessità di proteggere la regolarità, l’integrità e il corretto funzionamento delle competizioni, in modo che i risultati sportivi di qualsiasi competizione non siano ingiustamente perturbati.

La saituazione contratti in scadenza

Definita anche la questione dei contratti in scadenza che, come da regolamento, cessano la propria validità il primo giorno della nuova stagione. Anche in questo caso la Fifa si è dimostrata flessibile permettendo ai club di mantenere in rosa i propri tesserati sino al termine della stagione in corso. Stesso principio si applica ai giocatori che, svincolati o acquistati nella sessione di gennaio, avrebbero dovuto completare il proprio trasferimento il prossimo primo luglio.

il comunicato

“I contratti dei giocatori in scadenza terminano di solito al termine della stagione, con una data di conclusione che coincide con la fine della stagione. Con l’attuale sospensione del gioco nella maggior parte dei paesi, è ora ovvio che la stagione non finirà quando la gente pensava che sarebbe successo. Pertanto, si propone di prorogare i contratti fin quando la stagione non termina effettivamente. Questo dovrebbe essere in linea con l’intenzione originale delle parti al momento della firma del contratto e dovrebbe anche preservare l’integrità e la stabilità sportiva.
Un principio analogo si applica ai contratti che devono iniziare quando comincerà la nuova stagione, il che significa che l’entrata in vigore di tali contratti è ritardata fino a quando effettivamente inizia la stagione successiva.”

Back to top button