Calcio

Genoa, tra l’erede di Perin e un possibile ritorno

Genoa che pensa al futuro. In qualunque modo dovesse finire la stagione, la squadra ligure sta cominciando a riflettere sulle prime mosse di mercato. Il primo pensiero è quello di trovare un possibile sostituto di Perin, inoltre si valuta anche un ritorno clamoroso.

Chi sarà il portiere del Genoa?

Non ci sono novità su come potrebbe proseguire la stagione, ciò che interessa in casa Genoa è di migliorare la rosa in vista del prossimo torneo. La squadra da Nicola (subentrato nel corso di questo campionato) lavora per cercare di risolvere alcune situazioni spinose legati ad alcuni giocatori.

Tra questi c’è Perin. Il portiere di proprietà della Juventus tornerà proprio ai bianconeri che possiedono il cartellino. L’idea del Grifone sarebbe sicuramente di proseguire con il portiere italiano, facendo leva anche sull’amore del giocatore per la città. Nonostante le volontà del Grifone, un’eventuale cambio di destinazione di Perin lascerebbe la squadra rossoblù priva di un portiere titolare.

Come riporta Tuttosport, potrebbe essere il 24enne Gori del Pisa a ereditare la maglia da titolare di Perin. Il giocatore era stato più volte avvicinato alla squadra di Preziosi a gennaio. Un confronto con la dirigenza bianconera stabilirà chi sarà il prossimo portiere del Genoa.

Il ritorno del faraone

La partenza di Kouamé alla Fiorentina e un’eventuale permanenza in A aiuterebbero a realizzare un colpo in attacco di grande importanza per il Genoa.

Dopo ai ritorni di Masiello, Criscito e di tanti altri giocatori chiave, potrebbe arrivare il momento del ritorno anche di El Shaarawy, secondo quanto riportato da calciomercato.com. Il Faraone ha annunciato che la sua avventura cinese si sia conclusa e che, già nell scorsa finestra di mercato, fosse pronto a tornare a giocare in Serie A.

A spingere El Shaarawy a tornare in Italia è anche la sua voglia di vestire ancora la maglia della nazionale. Nonostante Mancini lo tenga anche in grande considerazione, lo stesso tecnico azzurro sarebbe pronto a scegliere giocatori che sono soliti giocare nella prima divisione italiana.

Ad oggi vi sono diversi ostacoli che impedirebbero all’affare di decollare (tra cui l’ingaggio del giocatore). Eppure la voglia del giocatore di tornare in Italia potrebbe essere una chiave importante per sbloccare la trattativa.

https://metropolitanmagazine.it/wp-admin/post.php?post=292952&action=edit

Back to top button