Calcio

Calciomercato Hellas Verona, una cessione per rafforzare la squadra

Dopo il cenone di Natale ed i botti di Capodanno che hanno accolto il 2022 salutando definitivamente un 2021 che ha confermato le incertezze degli anni precedenti per colpa del Coronavirus e delle sue fastidiose varianti, i club di Serie A, Serie B e Lega Pro si sono tuffati nel mercato invernale solcando il difficile (e gelido) mare delle trattive. Questa finestra di riparazione è complicata e di difficile lettura. Pochi giorni, calciatori su piazza limitati e riluttanza nel cedere, rendono complicato il compito dei vari direttori sportivi in giro per l’Italia e l’Europa. In questa fase, le società cercano di puntellare la rosa dei rispettivi allenatori per aiutarli a raggiungere gli obiettivi prefissati ad inizio anno. È l’ultima chance, questa, per mettere una toppa sugli errori compiuti in estate o per soddisfare le necessità emerse nel girone d’andata. Nello specifico, il calciomercato dell’Hellas Verona potrebbe nascere, a giugno, da una cessione che potrebbe foraggiare le trattative.

Calciomercato Hellas Verona: addio a Barak nel mese di giugno per piazzare nuovi colpi?

Antonin Barak sta, nuovamente, stupendo tutti con prestazioni estremamente positive. L’ex calciatore dell’Udinese ha trovato una nuova dimensione sotto al balcone di Romeo e Giulietta e, adesso, sta attirando su di sé diverse, importanti, attenzioni. Sono diversi, infatti, i club interessati: in Italia osservano Inter, Milan e Lazio, mentre dalla Premier League sono arrivati i sondaggi di Newcastle e West Ham. Il costo del cartellino è di 20 milioni di euro, soldi che l’Hellas Verona immetterebbe sul mercato per rafforzare ulteriormente la rosa di Igor Tudor in estate.

Seguici su Metropolitan Magazine

Credit foto – Pagina Facebook Hellas Verona FC

Back to top button