Finalmente la situazione pare essersi sbloccata. Secondo le parole del CEO Dorna Sports, il calendario MotoGP 2020 è quasi pronto. Rimangono in dubbio invece i GP di: Malesia, Thailandia, Argentina e USA.

Calendario MotoGP 2020 – Tutto pronto a partire

Confermata la data di inaugurazione del Motomondiale 2020 a Jerez per il 19 Luglio; il campionato, secondo Carmelo Ezpeleta, non si protrarrà oltre la metà di Novembre. Secondo il CEO Dorna, ci sono già gli accordi con i vari stati ospitanti. Il protocollo medico dovrà essere rispettato alla lettera.

Calendario MotoGP 2020

Secondo gli accordi sottoscritti da Dorna, il paddock ospiterà al massimo 25 persone per ogni team, inoltre i controlli sanitari verranno effettuati su tutto il personale presente all’evento, ovvero 1.300 persone circa.

“Abbiamo avuto diversi incontri fruttuosi con i costruttori; abbiamo presentato loro il protocollo prima di presentarlo al governo spagnolo e ad altre autorità. Ci siamo accordati su diverse cose e abbiamo dato loro la possibilità di spiegarci cosa ne pensano delle diverse opzioni, è stato molto proficuo e abbiamo anche approvato all’unanimità il numero di motori disponibili che sarà a seconda del numero di gare che faremo in questa stagione. Abbiamo anche parlato delle necessità per il futuro, ma tale incontro è stato essenzialmente per avere il loro parere sul protocollo medico”.

Calendario MotoGP 2020 – Quattro GP in forse

Carmelo Ezpeleta, riguardo il nuovo calendario, ha inoltre ribadito la sua preoccupazione riguardo i focolai pandemici in America e nel sud-est asiatico:

“Il calendario, che speriamo di presentare la prossima settimana, inizierà, se tutto va bene, il 19 luglio a Jerez. L’ultima gara del calendario sarà all’inizio di novembre. Gli eventi saranno 12 o 13. Le gare fuori dall’Europa sono ancora da decidere. Ci sono alcune gare non ancora cancellate fuori dall’Europa, come la Thailandia, la Malesia, gli Usa e l’Argentina. Entro la fine di Luglio potremmo dire se quelle gare si faranno; dopo i primi due gran premi quindi, sapremo se il calendario sarà di 12, 14 o 16 tappe“.

Calendario MotoGP 2020
GP di Malesia 2019, Sepang International Circuit – Photo Credit: MotoGP.com

Calendario MotoGP 2020 – Circuiti riaperti, segno di speranza

Nelle scorse settimane, abbiamo assistito alla riapertura di alcuni circuiti: si pensi a quello Austriaco, in cui la KTM sta già testando le proprie moto, o alla pista di Misano Adriatico, affollata da svariati team. A tal proposito Dorna ha avuto modo di tirare un sospiro di sollievo:

“Questo è molto buono. Quando abbiamo saputo che alcuni circuiti hanno avuto l’idea di permettere ai piloti professionisti di iniziare, abbiamo pensato che fosse un’ottima idea. So che i piloti sono molto contenti, specialmente quelli della MotoGP, che non hanno più corso dai test in Qatar. E’ importante partire e sono tutti ansiosi di farlo”.

Calendario MotoGP 2020
Il circuito di Misano ha riaperto al pubblico e ai professionisti – Photo Credit: VR46 Official Facebook Page

Calendario MotoGP 2020 – Chiarimenti sul protocollo

Ezpeleta conclude l’intervista definendo più nello specifico, di come sarà questo protocollo da adottare:

Abbiamo definito un protocollo ben preciso. Abbiamo lavorato con i vari Ministri dello sport dei diversi Stati e Paesi dove si svolgeranno i GP. Ogni pilota dovrà fare il test per il Covid-19 prima di arrivare in Spagna per il primo GP, inoltre ci sarà un protocollo anche per tutte le persone che gireranno all’interno del paddock. Ovviamente tutto dipenderà anche dalla situazione relativa ad ogni Stato per quanto riguarda le persone affette da coronavirus e da come evolveranno le cose da qui a Luglio. In base a questo ci saranno più o meno ristrettezze. Vorremmo cercare di isolare le persone che fanno parte del paddock il più possibile rispetto a quelle esterne come i Marshall. Ogni team potrà portare circa 25 persone e questo vale sia per la MotoGP che per Moto2 e Moto3“.

Siamo lieti di vedere che per Dorna, la sicurezza e la salute dei lavoratori viene prima di tutto.

SEGUICI SU:

© RIPRODUZIONE RISERVATA