Moda

Calze a compressione graduata: i benefici per gli uomini sportivi

Le calze a compressione graduata sono spesso utilizzate dalle donne, per far fronte al rischio di vene varicose ed altre problematiche legate alla circolazione periferica. È importante precisare tuttavia che anche gli uomini, in particolare gli sportivi, possono trarre dei grandi benefici dall’utilizzo di questo particolare tipo di calzini e gambaletti. Consentono infatti di migliorare le performance, attenuare la sensazione di stanchezza agli arti inferiori e prevenire alcune delle problematiche che possono colpire anche il genere maschile.

Vediamo allora nel dettaglio come funzionano le calze a compressione graduata, quando sono consigliate e quali benefici possono offrire.

Calze a compressione graduata: come funzionano

Le calze a compressione graduata sono realizzate in modo da esercitare una pressione maggiore sulla caviglia: pressione che diminuisce gradualmente mano a mano che si sale dalla caviglia verso la coscia/inguine. Questo consente un miglior afflusso del sangue dal basso verso l’alto, con evidenti benefici a livello circolatorio e linfatico. È bene precisare che esistono diverse tipologie di calze a compressione graduata: alcune sono terapeutiche ed esercitano una pressione superiore, in quanto il loro scopo è quello di trattare o prevenire problematiche ben precise come la trombosi venosa profonda, che interessa appunto gli arti inferiori. Esistono anche calze a compressione graduata uomo che svolgono una funzione preventiva. Queste calze elastiche esercitano una compressione inferiore permettendo di ottenere numerosi benefici anche durante le attività sportive.

Calze a compressione graduata: i benefici per l’uomo

Come abbiamo accennato, le calze a compressione graduata preventive possono offrire numerosi benefici anche agli uomini e in modo particolare agli sportivi. Nel dettaglio, i vantaggi di queste soluzioni sono i seguenti:

  • Migliorano la circolazione e l’ossigenazione del sangue;
  • Calze che includono tecnologie micromassaggianti rendendo più confortevole l’attività e favoriscono le performace;
  • Consentono di prevenire gonfiori, dolore e formicolio dovuti ad una cattiva circolazione sanguigna;
  • Consentono al muscolo di affaticarsi di meno, prevenendo il rischio di infortunio;
  • Limitano l’eccessiva produzione di acido lattico;
  • Alleviano la sensazione di stanchezza muscolare dopo l’allenamento;
  • Favoriscono un rapido recupero muscolare post allenamento.

È dunque piuttosto chiaro che le calze a compressione graduata possono rivelarsi delle vere e proprie alleate per gli uomini che svolgono regolarmente attività sportiva.

Come scegliere le calze a compressione graduata per lo sport

Come abbiamo accennato, esistono in commercio diverse tipologie di calze a compressione graduata, sia per uomo che per donna. Alcune sono specificatamente pensate per fini terapeutici ed esercitano una pressione maggiore. Questi modelli non sono indicati per lo sport ma sono piuttosto pensati per i pazienti che soffrono di particolari patologie come la trombosi venosa profonda o che presentano un elevato rischio di svilupparla. Le calze a compressione graduata terapeutiche devono essere scelte con attenzione, dopo aver consultato il proprio medico.

Cosa ben diversa sono invece le calze a compressione graduata preventive, che esercitano una pressione inferiore e sono praticamente prive di controindicazioni. Sono queste quelle adatte per lo sport, in quanto riescono ad offrire numerosi benefici senza per questo essere rischiose e troppo comprimenti. Si possono trovare facilmente anche online, ma conviene preferire i brand specializzati perché la qualità deve essere elevata.

Adv

Alessia Spensierato

Alessia Spensierato, Editore (Owner & Founder) della testata giornalistica di Metropolitan Magazine. La scrittura è la sua più grande passione, ha scritto il suo primo libro"Il silenzio in un caffè" pubblicato nel 2013 tra i top ten e-book dei più venduti nello stesso anno. Nel 2014 si cimenta nella scrittura del suo secondo "One Way", ex speaker radiofonica. Il mondo del Web l'ha sempre affascinata e oggi ha cercato di unire le sue più grandi passioni creando Metropolitan Magazine. Metropolitan Magazine oggi è una testata nota sia a Roma che in Italia. Non utilizza nessun aggettivo per definirsi, per lei esistono solo parole "nuove" che nessuno sa. "Il mondo è di chi lo disegna ogni giorno in modo diverso, a volte anche senza matite."

Related Articles

Back to top button